NEWS // Produttori

Dahua, Totaro: la collaborazione porta business. AI vs GDPR

Share

Dahua Tecnology Italy, nella ricercata ed elegante cornice del Centro Convegni iCavour “Carte Geografiche” nel cuore di Roma, ha tenuto venerdì 17 maggio l’evento AI vs GDPR, da scontro a incontro, che faceva seguito alla tappa di martedì 14 maggio a Milano, presso il Grand Hotel Visconti Palace.

Ricco il programma degli eventi molto coinvolgenti, dedicati ai Security Managers del panorama italiano, che hanno approfondito il tema dell’Intelligenza Artificiale (AI) applicata alla videosorveglianza, con particolare attenzione ai profili legali privacy ed agli ambiti di operatività, spiegati ed approfonditi dell’avvocato Domenico Vozza, Esperto in Privacy e Compliance, e membro del Comitato Scientifico di S News.
“AI vs GDPR” di Dahua rappresenta dunque l’occasione per verificare come le applicazioni di Intelligenza Artificiale più avanzate siano integrabili nei sistemi di sicurezza, rispettando le normative, facendo così chiarezza su una tematica, ancora controversa.

Significativa la presenza, oltre che del Management Dahua, dei partners Technoaware, Seagate, Milestone che si sono succeduti nei vari interventi.

Il convegno di Roma, inoltre, ha visto tra i relatori anche la particolare presenza di David Shen, Regional Manager Dahua Technology WEU, che ha dato il benvenuto assieme a Pasquale Totaro, General Manager Dahua Technology Italy, che S News ha incontrato al termine dell’evento.

Finalità delle due giornate organizzate a Milano, signor Totaro, ed a Roma è quella di instaurare un rapporto continuo, un dialogo continuo, con i Security Managers. Perché?
Noi reputiamo che sia molto importante il dialogo con chi utilizza le apparecchiature perché la soluzione, della quale tanto si parla oggigiorno, nasce da un’esigenza, e quindi conoscere le esigenze principali del mercato è il primo passo per poterlo soddisfare. Il nostro reale obiettivo era di iniziare a stringere questo rapporto di relazione diretta con chi utilizza ogni giorno non solo le nostre apparecchiature, anche altre, perché il nostro obiettivo è migliorare le nostre apparecchiature per essere, non dico i migliori del mercato, ma di sicuro quelli che possono offrire la soluzione giusta ad ogni richiesta.

Infatti lei ha proprio sottolineato come la collaborazione porti business…
Assolutamente sì. Da solo nessuno può far niente, anche un’azienda è fatta di uomini e più persone importanti ci sono, intelligenti e performanti, migliore è l’azienda. Stessa cosa nel mercato, noi possiamo offrire un ottimo prodotto hardware, ma c’è chi può offrire soluzioni di Intelligenza Artificiale migliori delle nostre, allora perché non integrare i due sistemi? Il nostro grande obiettivo è quello di offrire sicurezza, non soltanto un prodotto. Il prodotto siamo contenti di venderlo, ed è già buono, però se qualcuno ci può offrire anche qualcosa di più per essere più performanti, perché no? È meglio avere delle sinergie che proseguire da soli in un mercato, che alla fine è inutile, se fine a se stesso.

Nell’intervista che segue Totaro sviluppa e spiega ulteriormente l’importanza del rapporto costante con i Security Managers ed approfondisce anche l’argomento focale del meeting: il GDPR, da scontro ad incontro.

Buona visione, dunque!

a cura di Monica Bertolo


21.05.2019


\\ Articoli correlati

Sicuritalia acquisisce Ivri

Sicuritalia, primo gruppo italiano della sicurezza, acquisisce Ivri (che era secondo per...

ADI e GPS: siglato accordo commerciale

ADI Global Distribution e GPS Standard hanno firmato un importante accordo...

Civis: prima azienda in Europa con Blockchain nella Vigilanza

Civis, Gruppo leader in Italia nell’offerta di servizi di Vigilanza e di Tecnologie per la...

Follow us...