Tecnologie e Servizi // Zoom Videosorveglianza

DigiEye 4.0: la Video Rivoluzione AHD di Syac-Tb

Condividi

La rivoluzione industriale 4.0 è iniziata anche nel mondo del video e Syac TB, quale pioniere della scena italiana, offre la sua esperienza ventennale a servizio dei nuovi scenari tecnologici.
La tecnologia DigiEye infatti, nota e affermata da oltre 20 anni, è ora disponibile anche in alta definizione analogica multi-standard.

LE PROPRIETA’

Come sempre Syac TB ha sviluppato al proprio interno ogni componente delle proprie macchine e del Software di gestione: ogni prodotto nasce tra Modena e Trieste. In seguito alla stabilizzazione delle tendenze, sullo sviluppo di protocolli di trasmissione dati video, Syac TB ha sviluppato la propria apposita interfaccia video dedicata, per rendere disponibili i flussi in alta definizione analogica a prescindere dallo standard utilizzato dalle telecamere: sono accettati segnali video AHD, HD-CVI, HD-TVI, oltre all’analogico tradizionale CVBS e 960H.

L’elaborazione dei dati video continuerà così ad essere gestita dalla motherboard proprietaria, mantenendo i valori aggiunti che da sempre contraddistinguono la linea DigiEye. Rispetto ad altre soluzioni, questa differenza di architettura permette una stabilità ed una retro-compatibilità nel tempo a salvaguardia dell’investimento, nonché una semplice gestione. Ogni prodotto di Syac TB, ora in versione “rivoluzionata” 4.0, sarà quindi integrato e integrabile, nonché customizzabile secondo le specifiche di ogni cliente.

LE CARATTERISTICHE

Le numerose peculiarità dei sistemi DigiEye sono oggi disponibili in tecnologia AHD sui modelli DVR e HVR DigiEye 3G e 3A, ed in un prossimo futuro coinvolgeranno persino il modello DigiEye COMPACT.

La nuova tecnologia AHD, a bordo dei sistemi DigiEye, permetterà di beneficiare dei vantaggi naturalmente derivanti dal nuovo protocollo:

- Qualità di immagine ad alta definizione FULL HD;
- Facilità d’installazione, proprio grazie alla totale compatibilità con pressoché tutte le tecnologie video disponibili;
- Economicità delle nuove installazioni, grazie alla possibilità di sfruttare la rete cablata già esistente in gran parte delle architetture video tradizionali.

I sistemi DigiEye4.0 accrescono inoltre le proprie specifiche capacità, mantenendo la nota versatilità propria del software di gestione:

- Mantenimento del corretto ASPECT RATIO dell’immagine, grazie alla compensazione messa in atto dai sistemi DigiEye4.0, che elimina la distorsione dovuta alla differenza tra i formati di immagine 4:3 / 16:9
- Motion a 6 zone: su tutte le telecamere, per ogni telecamera, ognuna con parametri e aree definibili dall’utente, più di 6.000 zone motion distinte con 6 differenti impostazioni di sensibilità, nel caso di telecamere DOME/PTZ valido per ogni posizione predefi nita (preset).
- Video-tamper evoluto: rileva anomalie supplementari sulle telecamere, quali il “telecamera fuori fuoco” e “telecamera spostata rispetto a posizione di riferimento”, oltre ai normali rilevamenti di abbagliamento/oscuramento.
- Video-analisi per Business Intelligence/ Security Intelligence: il Conteggio Persone e la Heatmap consentono rispettivamente di contare clienti/ visitatori e di rilevare i flussi di persone in aree definite, raccogliere tali dati per misurare le performance di campagne di marketing o ottimizzare la pianificazione del personale, oltre a fornire lo strumento per la sicurezza delle persone e dei beni. Le opzioni VCA per DigiEye4.0 sono Moduli di Analisi Video che non richiedono alcun hardware aggiuntivo e sono applicabili sia a ingressi video di tipo analogico che IP.
- Interoperabilità con soluzioni di centralizzazione pre-esistenti: essendo proprietà nativa Syac•TB i sistemi di centralizzazione DigiEye4.0 consentono la totale compatibilità e interoperabilità con macchine e impianti precedenti, ora con ulteriore vantaggio economico, poiché a queste si somma il naturale beneficio dell’AHD, cioè la possibilità di “recuperare” impianti TVCC analogici obsoleti, convertendoli in impianti HD, senza sostituzione dei cavi né conversione dell’impianto in IP.

la Redazione

 

syactb

 

24.05.2017


Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza,
iscriviti alla nostra newsletter.

\\ Articoli correlati

Garden: il cavo sensibile che aumenta la sicurezza perimetrale degli impianti via radio

Novità in casa Sicurit, che presenta Garden™, cavo sensibile collegato ad un...

Yale: la nuova gamma di IP Cameras per vigilare dentro casa

Yale lancia la nuova gamma di telecamere IP domestiche che consentono di monitorare ciò...

Stefanelli, Marss: l’Hi Speed Nice uno dei nostri punti di forza

S News incontra Gianluigi Stefanelli, Sales Manager di Marss IP & Security, al secondo...

Seguici Su

   

Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza, iscriviti alla nostra newsletter.