Home » News » Attualità

Dahua Italy: CyberSecurity, Smart Living, Certificazione Intera Filiera

Dahua Technology Italy è estremamente attiva con moltissime attività a supporto della filiera. Per scoprirle nello specifico, incontriamo Pasquale Totaro, General Manager, Barbara Albergati, Marketing Manager e Tiziano Chiarini, Training Manager.

Signor Totaro, quali i temi focus per Dahua Italy oggi?
Abbiamo chiuso il 2021 con un’ulteriore crescita di fatturato rispetto agli anni precedenti e soprattutto abbiamo raggiunto gli obiettivi che ci eravamo prefissati a inizio anno, come ultimare le operazioni di riammodernamento dell’azienda. Questo vale sia dal punto di vista dell’organizzazione interna, con sviluppi fondamentali a livello di software gestionale che ci consentiranno di essere più performanti nell’interazione con i nostri partners, sia dal punto di vista della struttura fisica della nostra sede. Adesso possiamo proiettarci verso la proposizione nel mercato di quest’anno, in gran parte incentrata su tecnologie alternative e integrabili che garantiscano ciò che è stato messo in discussione da alcuni players e operatori del settore, evidentemente non informati in modo adeguato sulla cybersecurity.

Cosa intende, nello specifico?
Già da giugno 2021 abbiamo sottoposto i nostri apparati a penetration tests ottenendo certificazioni di compliance a tutte le normative inerenti alla sicurezza.
Siamo fieri di questo e abbiamo deciso, anche per rispondere ad accuse totalmente infondate, di aumentare la percezione stessa di sicurezza che trasmette il nostro marchio siglando un accordo con un’azienda italiana specializzata in cybersecurity, alla quale affidiamo tutto il pacchetto di verifica delle nostre soluzioni. Da giugno 2022 entreranno in vigore le direttive dell’agenzia della cybersecurity, che esigerà certificazioni specifiche sulle quali noi ci siamo portati avanti. La maggior parte dei prodotti destinati ai progetti sono già certificati. Lo dico con orgoglio, perché ho visto e sentito parecchie inesattezze, per usare un eufemismo, anche da parte di chi non ha la benché minima competenza in fatto di certificazioni e compliance. Per garantire la sicurezza non basta sbandierare di essere italo-cinesi ma bisogna concepire e soprattutto testare i prodotti tecnologici. Noi lo abbiamo fatto e rivendico ancora una volta la sicurezza e la compliance ai requisiti della cybesecurity dei nostri apparati. A riprova di questo e delle evoluzioni tecniche che stiamo approntando, siamo lieti di sottolineare che da marzo 2022 è ripartita l’attività offline direttamente presso i nostri distributori con i Dahua High Tech Day, dove si possono ammirare e toccare con mano le nuove tecnologie e integrazioni, come il nostro sistema di allarme wireless, oltre a quello filare, con videocitofonia, controllo accessi e naturalmente videosorveglianza, per godere di un universo Dahua completamente interconnesso.

 Barbara Albergati, Marketing Manager

Signora Albergati, in che cosa consistono i Dahua High Tech Day e a quali altre attività per i partners state lavorando?
Nel 2021 è nato il progetto Dahua Tech Day che ha coinvolto tutti i nostri partners sul territorio nazionale. Ha riscosso un grande successo,  perché ci ha consentito di organizzare numerosi eventi in tutta Italia dando lustro sia al nostro nome che a quello dei nostri partners. Forti di questi risultati per quest’anno abbiamo alzato ulteriormente l’asticella. Dall’8 marzo sono infatti ufficialmente partiti gli High Tech Day, che sono una versione aggiornata dei Tech Day del 2021. Ci focalizzeremo maggiormente su soluzioni e prodotti “trasversali”, che vanno al di là della TVCC.

Quale dunque la vostra mission per il 2022?
La mission del 2022 è parlare di un concetto di libertà di movimento e smart living grazie anche ai sistemi Dahua. La videosorveglianza classica rimane il nostro core business, ma ci stiamo aprendo a soluzioni differenti come display, videocitofonia, controllo accessi, ed altro ancora.
In questo senso stiamo lavorando a una nuova campagna di comunicazione con contenuti estremamente appealing, oserei dire quasi consumer, cercando di spezzare la barriera del b2b per rendere visibile il nostro marchio anche all’utente finale. Sarà una campagna molto vicina alle persone, un modo per mostrare che Dahua non propone solo sistemi di videosorveglianza ma soluzioni integrate. Questo si collega a un altro progetto rilevante che abbiamo chiamato Dahua Enjoy. È un’iniziativa che nasce dalla nostra partnership con l’Autodromo Nazionale di Monza: nel mese di aprile abbiamo iniziato una serie di eventi, avendo così la possibilità di incontrare i nostri clienti installatori. Ed ancora, con i Musei Vaticani che rimangono uno dei nostri fiori all’occhiello, presso i quali a fine marzo abbiamo tenuto l’evento dedicato al Retail,lo Smart Retail Solution, nella suggestiva sala del Museo Etnologico. Senza dimenticare, naturalmente, i nostri programmi di formazione.

Tiziano Chiarini, Training Manager

E se si parla di formazione, chi meglio di Tiziano Chiarini, può spiegarci quanto è stato fatto e quanto Dahua Italy farà su tale fronte?
La formazione in Dahua è un argomento molto delicato e sentito a tutti i livelli. È diventato un must! La progressione della tecnologia non ci permette distrazioni: dobbiamo essere sempre e comunque informati e formati. Di questo Dahua ne è conscia, tanto è vero che l’anno scorso abbiamo raggiunto migliaia di aziende installatrici, tecnici dei nostri distributori, utenti finali e ingegneri degli studi di progettazione.Quest’anno l’attenzione sarà rivolta in primis ai tecnici dei nostri distributori, che, una volta superati i tests, divengono a loro volta formatori per tutta la rete installativa.

In che senso e con quali finalità?
Significa raggiungere l’intera filiera certificandola. Gli argomenti riguardano tutto il panorama della proposizione di Dahua, e questo significa qualificare il mercato per dare una risposta sempre al pari con i tempi all’utente finale, evitando che possa essere disorientato da una pletora di concorrenti il più delle volte poco qualificati. A proposito di qualificazione, come si sa, Dahua lavora ormai da anni con ANIE Sicurezza della quale è membro. Insieme stiamo portando avanti la formazione nel campo della rilevazione incendi e dell’EVAC, a cui aggiungeremo anche gli ambiti della videosorveglianza e della sicurezza in generale. Questo fa sì che un produttore come Dahua possa collaborare con tanti altri produttori e distributori in campo nazionale, per qualificare questo settore.

Condividi questo articolo su:

RIVISTA

Scarica l’ultimo numero in versione PDF.



Fiere ed eventi

S NewsLetter

Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza.

Ho letto e compreso la vostra privacy policy.