Home » News » Attualità

Il CEI e la Sicurezza

Il CEI e la Sicurezza

S News incontra Silvia Berri, Relazioni Esterne ed Ufficio Stampa CEI, Comitato Elettrotecnico Italiano.

Signora Berri, il CEI è un'Associazione che vanta una storia ultra centenaria. Chi è il CEI oggi, quali i suoi numeri, quale il suo impegno nella Formazione e nella Comunicazione?
Il CEI, quale Associazione super partes e senza scopo di lucro, sviluppa una serie di attività normative a livello nazionale ed internazionale che includono, oltre alla pubblicazione dei documenti normativi, azioni di promozione e di diffusione della cultura tecnica rivolte agli operatori del settore e che vengono realizzate da anni a favore del “sistema” e del Paese. A fianco alla pubblicazione dei documenti normativi, il CEI da anni pubblica una serie di manuali, guide, documenti divulgativi per favorire la comprensione e l’applicazione delle norme in Italia.
Il CEI, con il supporto dei propri Soci (circa 2500, tra i quali 3 Soci Promotori, 10 Soci di Diritto e 488 Soci Effettivi), raggiunge la propria mission di elaborare, pubblicare e diffondere le norme tecniche nel settore elettrotecnico, elettronico e delle telecomunicazioni. Questa intensa attività di sviluppo delle norme avviene attraverso convegni, seminari e corsi di formazione, e con l’ausilio di manuali, guide, software applicativi e commentari tecnici. A tal proposito, nel corso del 2012, sono state promosse nuove iniziative di CEI Formazione con l’organizzazione di 41 tipologie di Corsi, ripetuti in 212 edizioni per un totale di 3000 partecipanti.

Andando nello specifico del nostro settore ed in particolare parlando agli installatori, quali sono le più recenti novità a livello normativo, quali i temi più “caldi” specifici della sicurezza e dell’efficienza energetica?
Il CEI è da sempre molto attivo sul discorso della sicurezza: nel corso degli anni sono state ideate, sviluppate ed elaborate parecchie norme che vanno in questa direzione e gli aggiornamenti sono in continua evoluzione. Dallo scorso aprile è entrata in vigore la terza edizione della Norma CEI 11-27 “Lavori su impianti elettrici” che fissa i requisiti minimi di sicurezza che ogni Paese aderente al CENELEC (Comitè Europèen de Normalisation Electrotechnique) deve garantire.
Recentemente è stata pubblicata la Variante V1 della Norma CEI 64-8 (“Impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1000v in corrente alternata e a 1500v in corrente continua”) e sono in corso i relativi lavori di revisione sulla guida per la manutenzione degli impianti. Inoltre sono in fase avanzata di pubblicazione (prevista per la fine del 2013) le norme internazionali sui sistemi di videosorveglianza.
L’ambito dell’efficienza energetica è ben presente all’interno del CEI che, a tal proposito, ha recentemente organizzato a Milano e a Roma due Convegni proprio su questo tema con l’obiettivo di analizzare le problematiche, le opportunità energetiche e gli strumenti finanziari atti alla realizzazione degli interventi di efficienza energetica.

Anche in autunno il CEI tiene una serie di eventi, che coprono tutt’Italia.
In autunno il CEI tiene altri cinque Convegni di formazione gratuita sul tema relativo alle evoluzioni normative e tecnologiche negli impianti elettrici, elettronici e di antenna a: Catania e Torino (già svoltisi), ed a Bologna, Napoli, Padova e Lamezia Terme, prossimamente. Sviluppiamo questa attività da dodici anni che rappresenta, sulla base della grande affluenza che registriamo, un’importante occasione di confronto e aggiornamento per gli operatori del settore.

a cura di Monica Bertolo

Condividi questo articolo su:

RIVISTA

Scarica l’ultimo numero in versione PDF.



Fiere ed eventi

S NewsLetter

Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza.

Ho letto e compreso la vostra privacy policy.