Home » News » Attualità

Internazionalizzazione delle PMI della sicurezza

Internazionalizzazione delle PMI della sicurezza

L’Internazionalizzazione è tra i focus di S News, da sempre. Ecco perché è stata creata la sezione International, sia in snewsonline.com che in snewsonlinetv, ed ecco perché alcuni articoli della rivista sono sia in italiano che in inglese.

L’argomento è stato approfondito a Medity, con un talk show, che ha visto la partecipazione di: Alessandro Franchini, BDM Internazionalizzazione Gruppo Groteck, Russia; Alfredo Carmine Cestari, Presidente Camera di Commercio ItalAfrica; Umberto Bonito, Responsabile Italia Securex Libya della Montgomery LTD (Regno Unito).

Per quanto riguarda la situazione di questi tre diversi mercati, Alessandro Franchini, sottolinea che “la Russia è una delle nuove frontiere competitive, soprattutto per quanto riguarda il mercato sicurezza. La Russia è la settima economia del mondo ed il settore Sicurezza è in forte sviluppo, con una media di crescita annuale del 30%. Il cliente russo, è un cliente già esperto, che chiede il meglio dai prodotti e apprezza sicuramente la qualità italiana, il Made in Italy”.

Alfredo Carmine Cestari spiega che “la Camera di Commercio ItalAfrica rappresenta 21 Paesi del continente africano, che conta un miliardo di abitanti e, quindi, di consumatori potenziali. L’Africa subsahariana è un’area che sta facendo registrare una forte crescita, con un tasso a due cifre.
L’Italia è conosciuta per la qualità del Made in Italy, ma anche per la capacità di innovazione e di sviluppo tecnologico ed è per questo – aggiunge Cestari – che invito gli operatori del settore a considerare questo mercato”.

“La Libia presenta oggi delle caratteristiche che preoccupano molto ed è per questo che per il mercato della sicurezza è uno dei Paesi più interessanti – afferma Umberto Bonito, che prosegue – Per fare un paragone, possiamo considerare la Libia come quella che era l’Italia del dopoguerra, ovvero un Paese vergine sotto l’aspetto della security, che non ha nessuna conoscenza relativa alle problematiche di questo tema. L’importante differenza tra la Libia e l’Italia del dopoguerra è quella che i Libici hanno disponibilità finanziaria, sia a livello pubblico che privato”.

Per quanto riguarda le Organizzazioni, Alessandro Franchini presenta il Gruppo Groteck evidenziando che “è la prima Media Company di sicurezza in Russia, nata 23 anni fa. Offre tre Fiere sulla Sicurezza, relative a tre mercati trasversali. La prima Fiera è InfoSecurity Russia, conosciuta a livello mondiale e dedicata all’information security. La seconda Fiera è dedicata alla tecnologia IP, uno dei trends più forti in Russia, e si chiama All-Over-IP. La terza è il TB Forum, la più importante. Questa Fiera è dedicata a tutti i settori della sicurezza, con un’attenzione particolare anche al Counter Terror”.

Alfredo Carmine Cestari, presenta la mission e l’organizzazione della Camera di Commercio ItalAfrica, sottolineando che “è strutturata per intervenire su tutto il territorio italiano, con le sue sedi di Milano, Roma e Napoli. La sede di Bruxelles ha la funzione di ricercare le risorse finanziarie, affinché le imprese siano garantite quando vanno ad approcciare nuovi mercati. Accompagniamo le aziende, che siano piccole-medie o grandi, sostenendole con finanziamenti e programmi specifici che l’Unione Europea predispone per favorire l’internazionalizzazione”.

Umberto Bonito, spiega che “la 3B Expo & Consulting affianca la Montgomery nell’organizzazione di Securex Libya, ed è a disposizione degli espositori per aiutarli a reperire partners, ad organizzare degli appuntamenti e a far capire quanto sia importante prendere parte ad una fiera in Libia, in quanto, in questa zona, la fiera rappresenta l’unica opportunità di approvvigionamento delle informazioni”.

“L’obiettivo di Groteck – riprende Franchini – è garantire all’espositore un ritorno dell’investimento. Si va in Russia per raccogliere contatti e per accrescere il business, grazie ad un servizio di match making che offriamo gratuitamente agli espositori. Forniamo, infatti, una lista di potenziali clienti che realmente sono interessati al prodotto che l’azienda offre. Investendo, quindi, un budget contenuto, che possa coprire un arco di tempo che vada dai tre ai cinque anni, Groteck permette, a monte della fiera, di creare del business tra i russi e gli italiani”.

“La Camera di Commercio ItalAfrica – aggiunge Cestari – si propone di sostenere le aziende nel prendere confidenza con questi nuovi mercati, anche a costo zero e direttamente dal territorio italiano, attraverso delle country presentations”.

“Securex Libya – conclude Bonito – che si terrà dal 26 al 28 novembre 2013 a Tripoli, all’International Fairground, sarà l’occasione valida per le aziende che vogliono approcciare questa zona strategicamente importante ed interessante sotto il profilo del business della sicurezza”.

a cura di Monica Bertolo

Qui di seguito il video con il talk show dell'evento.

Condividi questo articolo su:

RIVISTA

Scarica l’ultimo numero in versione PDF.



Fiere ed eventi

S NewsLetter

Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza.

Ho letto e compreso la vostra privacy policy.