Home » News » Vigilanza

Mondialpol: Trasporto Valori, presente e futuro

Mondialpol: Trasporto Valori

Mondialpol rappresenta uno dei più importanti Istituti di Vigilanza Privata che si occupano di Trasporto Valori. Per capire come l’emergenza Covid abbia e stia incidendo sul comparto, S News incontra Fabio Mura, Presidente del Gruppo Mondialpol.

Dottor Mura, come è cambiata l’attività durante la fase del lockdown, da un punto di vista qualitativo e quantitativo?
Una situazione come quella vissuta nelle prime settimane di “pandemia” chiaramente non era immaginabile e quindi prevedibile, ma i piani di CONTINUITÀ OPERATIVA, che il Gruppo Mondialpol ha “confezionato” e affinato negli ultimi anni, sulla spinta di Bankit e dei propri Clienti, ci hanno consentito di affrontare con un buon grado di sicurezza e preparazione l’emergenza. Abbiamo continuato ad operare senza soluzione di continuità a favore della nostra clientela, seppur con un degrado degli SLA di servizio contrattuali.

A causa del lockdown di moltissime attività, i servizi che normalmente venivano richiesti hanno subito una drastica diminuzione, che ad aprile ha sfiorato punte del 70%!! Con l’apertura e la ripresa delle attività, la quantità di servizi richiesti è risalita passando dal 70% in meno a un 15/20% in meno rispetto allo scorso anno. Questo calo della domanda, ad oggi, pare stabilizzato. Per quanto riguarda una risalita ulteriore, diciamo che è un’ipotesi abbastanza remota.

Ora che la fase emergenziale acuta sembra essere alle spalle, possiamo dire che non ci sono stati particolari disagi sul fronte del Trasporto, Custodia e Contazione Valori?
Durante il mese di marzo, quando si pensava che i lockdown fossero localizzati, si era provveduto anche alla mobilitazione della nostra Sala Conta Mobile, in caso di necessità. Possiamo dire, in sostanza, che la clientela non ha subito particolari disagi operativi.

Nei giorni scorsi il governo ha avviato una serie di incontri con il mondo bancario e postale per il piano cashless, con il quale si incentiverà, anche attraverso crediti di imposta, l’utilizzo dei sistemi di pagamento elettronici a discapito del contante. Cosa ne pensa?
Il processo di abbandono del contante a favore di sistemi di pagamento elettronici è in corso già da alcuni anni. Dal 2015, anno in cui si è toccato una sorta di picco di banconote e monete circolanti, è in atto una lenta ma costante diminuzione, prima nell’ordine di qualche punto percentuale annuo, sino al momento attuale nel quale si parla di numeri a 2 cifre. Tutto questo si ripercuote sul fatturato di queste linee di business. Riteniamo che la diminuzione dell’utilizzo del contante sia data anche dalle procedure ANTIRICICLAGGIO, che ormai sono rodate ed applicate sistematicamente, quasi in modo automatizzato. I tagli maggiori delle banconote in euro in Italia sono pressoché  quasi spariti, ma abbiamo notato, durante visite presso alcune sale conta di altri Paesi europei, essere un fenomeno pressoché solo ITALIANO.

Dobbiamo osservare anche, che le decisioni del Governo probabilmente non tengono conto delle ripercussioni sui livelli occupazionali del nostro comparto. La Cassa Integrazione aperta a marzo sino ad oggi ci ha aiutato; tra l’altro siamo riusciti a “reimpiegare” il personale che risultava in esubero a seguito della diminuzione di equipaggi impiegati giornalmente sul trasporto e nella conta, ma se dovessero ulteriormente diminuire i volumi non potremmo che prendere in considerazione, nostro malgrado, altre soluzioni ben più impattanti sui lavoratori.

Quello dunque del graduale abbandono del contante, a favore di altri sistemi di pagamento, sembra un processo lento, ma ineludibile. In considerazione degli ingenti investimenti posti in essere dalle aziende del comparto, per garantire servizi di altissima qualità e professionalità, il Gruppo Mondialpol come intende affrontare questo cambio di paradigma?
La sfida che abbiamo in corso con il mercato per garantire servizi di alto livello, a costi tutto sommato contenuti, ci ha imposto un ripensamento su tutti i livelli delle “operations”. Siamo riusciti ad incrementare, già dal 2018, i servizi di Trasporto Valori “leggero” con l'utilizzo dei sistemi HDS a discapito dei servizi di TV tradizionali fatti con i classici furgoni blindati (tipo “Ducato”) e che sono equipaggiati di norma da 3 Guardie Giurate. A causa della diminuzione dei volumi, abbiamo iniziato un piano di chiusure di “sale conta”, per mantenere i volumi che consentissero l’ottimizzazione e il miglioramento dei processi industriali del ciclo di lavorazione. Da tempo abbiamo studiato e progettato un mezzo per il TV dove è necessario l’impiego di 3 Guardie Giurate con elevata portata utile di carico, per poter effettuare i servizi di linea del “canale banconote”, unitamente al servizio dedicato al “canale moneta metallica”. Questi nuovi mezzi, che giocoforza hanno una massa complessiva superiore ai 35 qli, consentono prima di tutto di offrire un grado di sicurezza attiva e passiva e comfort per gli equipaggi di gran lunga superiore agli standards attualmente in uso, inoltre sono un importante deterrente ai tentativi di rapina.

Ed a quali ulteriori ottimizzazioni state pensando?
Una parte importante della riorganizzazione operativa, ha riguardato l’implementazione di gestionali a supporto dell’organizzazione stessa. Il computer determinerà i percorsi ottimizzandoli alle condizioni di traffico, e tutti i movimenti e tracciatura dei “plichi valori” sono ormai fatti senza l’utilizzo di “carta e penna”. Alcuni anni fa abbiamo presentato il primo robot entrato a far parte del mondo degli Istituti di Vigilanza. Questa famiglia di ROBOT in Mondialpol sta crescendo con altri gemelli ed a breve potremo presentare anche un ROBOT che consentirà di predisporre automaticamente le sovvenzioni di moneta metallica e di banconote destinate  alla clientela.

E sul fronte delle acquisizioni, che vi hanno visti molto attivi negli ultimi anni, quali i progetti futuri?
Tutto questo scenario “preoccupante” non ci ferma negli investimenti, intendendo anche l’acquisto di aziende e rami d’azienda attivi nel settore della gestione del contante. Solo ampliando il perimetro ed aumentando i volumi possiamo pensare al futuro con un certo grado di ottimismo.

a cura di Monica Bertolo

GPG
Fabio Mura tra alcune Guardie Giurate del Gruppo Mondialpol

Mondialpol
Automezzi della flotta Mondialpol Group

Mondialpol
Alcune delle auto elettriche del Gruppo Mondialpol

Condividi questo articolo su:

RIVISTA

Scarica l’ultimo numero in versione PDF.



Fiere ed eventi

S NewsLetter

Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza.

Ho letto e compreso la vostra privacy policy.