Attualità // Produttori

Ajax Storytelling: rivoluzione in evoluzione

Condividi

Ajax Systems nel 2011 era solo un'idea ambiziosa.  In una piccola località di Kiyv, in Ucraina, cinque ingegneri guidati da Aleksandr Konotopskyi (CEO) si sono riuniti per sviluppare, assemblare e testare l'Ajax MVP. Oggi la linea di assemblaggio di Ajax Systems produce più di 250.000 dispositivi al mese.

S News incontra Aleksandr Konotopskyi, CEO Ajax Systems e Mykola Ofilat, Country Manager Italia, Ajax Systems.

Ingegner Konotopskyi, "Abbiamo creato AJAX partendo da zero": così inizia la vostra storia. Che cosa significa e cosa vi rende così originali?
All’inizio, i professionisti Ajax non possedevano una grande esperienza nel mercato della sicurezza. Otto anni fa, la prima versione di Ajax si è focalizzata sul mercato ucraino, prendendo spunto dalle migliori tecnologie e dalle idee allora esistenti. Il compito principale era quello di sostituire i prodotti stranieri. Imitando, abbiamo imparato molto e, come si dice in italiano, ci siamo “fatti le ossa”. Abbiamo capito, però, che l’entrata nel mercato globale non avrebbe richiesto un miglioramento, ma una vera rivoluzione. E visto che eravamo i nuovi arrivati, con una visione innovativa, sentivamo di avere una chance.

Abbiamo così creato la seconda linea di Ajax, che è stata sviluppata sulla base di semplici principi:

- IoT based (applicazioni per smartphone, i servers all'avanguardia). Non abbiamo preso in considerazione il mercato della sicurezza, ma le best practices nello sviluppo di software di fama mondiale, come Google, Apple, Atlassian, ecc..

UX. Design che evoca nuove emozioni nell'uso degli impianti di sicurezza. Qui abbiamo preso in considerazione i migliori dispositivi nel loro campo di utilizzo e, naturalmente, ci siamo ispirati alla filosofia di Apple.

- Il nostro know-how della tecnologia radio. Volevamo ottenere la più lunga distanza di comunicazione radio sul mercato, mantenendo comunque l'efficienza energetica e alte proprietà di sicurezza. È qui che ci siamo concentrati sull'analisi delle soluzioni esistenti sul mercato della sicurezza. Così è nata la tecnologia radio Jeweller, che offre una distanza di collegamento fino a 2000 m e fino a 5 anni di funzionamento delle batterie.

Naturalmente, alla base della creazione del prodotto è stata messa la conformità ai requisiti del mercato professionale per la certificazione. Ajax è una soluzione professionale conforme ai requisiti della norma EN 50131. Solo dopo aver ottenuto il livello di sicurezza di grado 2, il produttore conferma la conformità agli alti requisiti da parte del dispositivo di sicurezza, che diventa competitivo per l'utente finale sul mercato mondiale.

Ajax offre al mercato uno standard senza precedenti per quanto riguarda la velocità di interazione dell'applicazione cellulare con il server, nonché per la complessità delle impostazioni di sistema. Si aggiungano una frequenza dei sondaggi personalizzabile, test di qualità della connessione e configurazione remota dei dispositivi. Quindi, prima di tutto, Ajax è una società di software IT.

In termini di hardware, il design è innovativo e si distingue dalla massa. Ogni dispositivo ha i suoi prerequisiti di nascita. Alcuni di essi sono dettati dalle caratteristiche locali. Altri si basano sulla riluttanza a ripetere gli errori della concorrenza e a scendere a compromessi. Ad esempio, per il rilevatore di movimento esterno Motion Protect Outdoor abbiamo creato il nostro algoritmo: LISA. Ciò ha permesso un adattamento decisamente migliore alle condizioni meteorologiche, grazie alla tecnologia di rilevazione Dual PIR + LISA invece di PIR + microwave, che viene solitamente usata in questo tipo di rilevatori.

Un'altra caratteristica di Ajax è il costante aggiornamento dei sistemi già installati. Le funzionalità del software operativo ci consentono di aggiornare da remoto, over-the-air, i sistemi di ogni singolo dispositivo, senza coinvolgere risorse umane, fornendo nuove funzionalità per i sistemi installati anche nel 2016. E non si tratta solo di garantire una maggiore stabilità, ma di assicurare nuove funzionalità che non avevamo nemmeno sognato prima: modalità di gruppo, scenari di automazione, migrazione dei dispositivi da un hub all'altro, disattivazione dei rilevatori e altro ancora. Abbiamo già oltre 500.000 utenti a cui forniamo un accesso continuo agli aggiornamenti di sistema.

Ajax ha fatto una rivoluzione mobile nel mercato professionale dei sistemi di sicurezza.

Ascoltiamo il mercato, perché ogni Paese ha le proprie competenze specifiche. Non solo, diamo risposta alle esigenze di sicurezza in modo diverso in ciascun Paese. Ciò è dettato dalle diverse normative a livello governativo, dalle caratteristiche sociali e dalle preferenze culturali. Non ci muoviamo senza cognizione di causa, ma conduciamo analisi esaustive per cercare di implementare le migliori soluzioni locali e specifiche, e renderle disponibili a tutti i mercati.

Come vedete quindi il futuro del mercato della sicurezza?
Il futuro giace in soluzioni software innovative e interfacce intuitive. Le soluzioni diventeranno più complesse, ma saranno orientate specificatamente all’esperienza d’uso dell’essere umano, sia all'installatore che all'utente. Ciò faciliterà il lavoro dei professionisti e renderà comprensibile la gestione del sistema per gli utenti.

Lo sviluppo della tecnologia consente di tutelare la sicurezza delle persone, di analizzare situazioni abituali non solo nei singoli appartamenti, ma anche in interi quartieri e città. Il mercato della sicurezza sarà in grado di offrire soluzioni complete (rilevazione di allarmi, videosorveglianza, sicurezza antincendio, analisi, gestione degli edifici, automazione e casa intelligente) per diversi tipi di oggetti, diversi edifici. Le normative, sebbene ancora piuttosto conservative, seguono comunque il progresso tecnologico. Si prenda ad esempio lo stesso mercato dei sistemi antincendio wireless, che vengono sempre più utilizzati ogni anno. Vediamo grandi prospettive in questa direzione.

Passando al mercato italiano, del quale lei dottor Ofilat ne è il responsabile. Come ha risposto e sta rispondendo l’Italia alle vostre innovazioni ed alle vostre soluzioni?
Il mercato italiano della sicurezza è stato sempre il fulcro dell'innovazione, della tecnologia e del design. Sicuramente Ajax risponde perfettamente a queste richieste, poiché riesce ad integrare in sé un hardware potente e veloce ed un design davvero accattivante.

Da anni il mercato attendeva una risposta concreta sulla sicurezza radio per poter sostituire un sistema di installazione ormai arcaico, come quello cablato. Un sistema radio riesce ad essere installato in maniera celere, per questo motivo gli installatori professionisti hanno apprezzato Ajax da subito ed i nostri concorrenti hanno iniziato a copiare la nostra filosofia, ovvero quella dell’HUB: una centralina per ogni necessità, per qualsiasi tipologia di edificio.

Il vantaggio principale che offriamo ai nostri partners è una soluzione software pratica. Ciò semplifica le loro attività operative, offre flessibilità e variabilità d’utilizzo, nonché la possibilità di aggiornare il sistema senza visite in loco.

Inoltre, sulla nostra scia, finalmente il design sta diventando un concetto importante nella sensoristica in genere.

In conclusione, l’Italia sta rispondendo bene alle innovazioni firmate Ajax, perché diamo le tecnologie che il mercato bramava da tempo.

Avete di recente tenuto l’Aiax Special Event. Quali le tecnologie e le novità che Ajax porterà sul mercato italiano?
Il nostro evento del 9 luglio è stato sicuramente un successo, dove siamo riusciti a presentare tante novità, che vanno dall'autenticazione a due fattori, alla tanto richiesta funzionalità della migrazione dell'account da un Hub ad un altro. Inoltre il nuovo Hub 2 plus con la tecnologia LTE e il Multitrasmitter con la possibilità di integrare i sensori cablati di terze parti. Resto fiducioso che sia la scheda madre per l'alimentazione dell’Hub a 12 volts e la possibilità di personalizzare i pannelli delle nostre nuove sirene da esterno, possano dare una spinta in più al nostro mercato della sicurezza.

Tra le novità presentate, quella che io credo possa dare una svolta importante sul mercato italiano è il Multitrasmitter: un dispositivo che permetterà di aggiornare impianti cablati, ormai obsoleti, in un sistema via radio moderno. In effetti, il mercato italiano necessita di un rinnovamento, ma non sempre c'è la possibilità economica di farlo nell'immediato. Per questo motivo il Multitrasmitter permette di mantenere i rilevatori cablati installati in precedenza e di aggiornare la centralina. In questo modo il cliente finale potrà apprezzare tutta la tecnologia innovativa Ajax nelle proprie mani, senza dover spendere molto per il rinnovamento.

Ma non è tutto qui, per questo consiglio di andare a vedere online la registrazione dell'evento, per conoscere tutte le novità firmate Ajax Systems.

a cura di Monica Bertolo

Mykola Ofilat

08.09.2020


Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza,
iscriviti alla nostra newsletter.

\\ Articoli correlati

Digitronica.IT e i nuovi protocolli d’accesso: smart e user friendly

Digitronica.IT ha prontamente fornito risposte alle strutture aziendali di Security e...

FUJIFILM SX800: ecosistema per nuovi ambiti con importanti partnerships

FUJIFILM con SX800 ha rivoluzionato l’offerta di prodotti per la...

EEA MASTER: rilevatori da esterno

EEA, Electronic Equipments Antintrusion, azienda italiana leader del mercato nella produzione e...

Seguici Su

   

Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza, iscriviti alla nostra newsletter.