Attualità // Distributori

Dodic Adriatica e l’evoluzione della Distribuzione di Sicurezza

Condividi

Dodic Adriatica, inaugurata ad inizio 2019, è la settima sede del Gruppo Dodic, che con questa new entry arriva ad un team di ben 50 persone.
Situata in una zona strategica dal punto di vista logistico, la sede di Dodic Adriatica a Pescara rappresenta un concept evoluto nella distribuzione di prodotti e sistemi di sicurezza.
Dallo show room attrezzatissimo di demo live, tecnologico cuore pulsante, parte infatti una serie di uffici dedicati alla Consulenza per il Professionista di Sicurezza.

Elegante ed accogliente, Dodic Adriatica trasmette un’atmosfera molto friendly, dove le relazioni umane sono fondamentali, sia all’interno del team del Gruppo Dodic, che nei confronti degli installatori, system integrators ed operatori della sicurezza.

Ma che cosa rappresenta Dodic Adriatica?
S News lo ha chiesto a Simone D’Andrea, Direttore Generale Gruppo Dodic, assieme ad Alessio Luffarelli, Direttore Commerciale Gruppo Dodic ed a Davide Di Giovacchino, Direttore Dodic Adriatica.
“Dodic Adriatica - specifica D’Andrea - è un’ulteriore evoluzione del nostro Gruppo ed è il completamento, se vogliamo, di una copertura del Centro Italia in maniera importante e capillare. Ma, soprattutto, è l’integrazione di persone e un di modello lavorativo che si fonde con il nostro, e che insieme riesce ad esprimere il massimo su quest’area”.

Passando, signor Luffarelli, alla valenza commerciale, che cosa significa avere un’ulteriore sede nel Centro Italia?
Significa continuare il percorso che abbiamo iniziato qualche anno fa e che ci porta, in questo momento, ad essere sicuramente un’azienda che nel Centro Italia ha una rappresentanza importante di persone, di sedi e quindi di servizi e vuole riproporre questo modello di business per guardare all’azienda di domani.
Dodic è attentissima alle evoluzioni tecnologiche ma anche alle nuove strategie aziendali, ai nuovi modelli di business. Questo a vantaggio di tutta la filiera ed avendo sempre al centro l’installatore.

A quali esigenze dà risposte Dodic Adriatica, signor Di Giovacchino?
Sicuramente alle esigenze dell’installatore, che nel nostro territorio Abruzzo e Molise cerca servizi, formazione ed attenzione da parte nostra: un magazzino sempre fornito, sempre all’avanguardia e moderno, ma soprattutto una partnership, un punto di riferimento dove poter trovare sempre qualcuno in grado di dargli un consiglio tecnico, supportarlo in un buon progetto da realizzare e trovare anche un vecchio amico, qualcuno che possa essere sempre un partner ideale per il suo lavoro.

Tra l’altro in una sede bellissima, anche esteticamente parlando…
Grazie, ed anche logisticamente molto vicina a tutto l’hinterland Pescherese. Siamo a due passi dall’autostrada, quindi di facile raggiungimento per tutti. È stata voluta questa scelta dal nostro Gruppo e siamo tutti molto contenti.

E molto tecnologica…
Assolutamente. Era inevitabile, innanzitutto per poter utilizzare tutti i nostri prodotti e dare la possibilità all’installatore di avere delle piattaforme idonee per il suo lavoro. Siamo sempre presenti e vicini alle loro esigenze. Per questo abbiamo allestito uno spazioso showroom, il cuore della nostra azienda, dove l’installatore può venire, cercare e toccare con mano, ed avere il supporto dei nostri validi tecnici, in grado di spiegare tutte la caratteristiche tecnologiche e tutte le performances delle soluzioni dei nostri partners fornitori.

Quello che colpisce entrando in Dodic Adriatica sono tutti i vostri uffici Open, come studi di consulenza  personalizzati …
Sì, è una novità: riusciamo a dare una consulenza dedicata al professionista. È fondamentale oggi capire le esigenze dell’installatore, che spesso sono molto diverse da un installatore all’altro. È dunque importante identificare bene le esigenze, per dare la giusta soluzione. Ad esempio, un elettricista, che non fa del suo core business la sicurezza, ha necessità diverse rispetto ad un installatore di sicurezza o ad un system integrator. Sta a noi saper dare a ciascuno la risposta e la consulenza più adatta e specifica.

Tornando a lei, signor d’Andrea, e parlando proprio delle esigenze di questo mercato, quale la sua visione?
Il mercato è in evoluzione, e quest’evoluzione sta creando sia per segmentazione di prodotti, che per segmentazione, potremmo dire, di professionalità degli installatori, una divisione che sarà netta e massiva: da una parte quantità, poco servizio, prodotti molto semplici e poca attenzione all’utente finale, se si uniforma la proposta all’utente finale; di contro si sta evolvendo una proposta di qualità, sempre più professionale, con molta attenzione all’utente finale,  verso quindi persone che vogliono un prodotto, un sistema, una soluzione su misura.
Qui entra in campo l’installatore professionista, in grado di dare qualcosa di specifico all’utente finale, qualcosa che davvero risponda alle reali esigenze del cliente.
Noi, come Gruppo Dodic, qui in Dodic Adriatica così come nelle altre nostre sedi, siamo in grado di supportare questo installatore al 100%. Sicuramente con i servizi di base che servono, dalla logistica, dalla disponibilità di materiale, dal supporto tecnico, ma anche con la capacità  di personalizzare i suoi servizi per metterlo in condizione di aggiungere al prodotto una serie di plus che oggi sono indispensabili rispetto al mero impianto di sicurezza.

Tra i vari plus quali possiamo citare?
L’installatore è al centro del nostro business, i plus sono i più disparati: dai servizi finanziari, per mettere in condizione l’installatore di poter offrire a sua volta servizi finanziari di un certo tipo all’utente finale, al co-marketing e quindi attività di proposta, presentazione e promozione, sino a soluzioni che possano aggiungere servizi ai sistemi di sicurezza, come ad esempio servizi  di pronto intervento, di completamento della sicurezza anche a livello assicurativo.
Si parla di un mondo di servizi che possono essere messi a disposizione dell’installatore: non possiamo come distributori fermarci secondo me, oggi come oggi, al box moving. Dobbiamo necessariamente aiutare e supportare i nostri clienti, soprattutto i professionisti che vogliono evolvere a fare un salto di qualità.

Passando quindi sul fronte Marketing dei Servizi, S News incontra Samantha Fiorini, Ufficio Comunicazione & MKT.

Signora Fiorini, la forza di un Gruppo è proprio quella di assicurare servizi a tutte le Sedi…
Sì, le attività vengono definite e strutturate all’interno degli Headquarters, per essere poi diffuse e replicate in tutte le sedi del Gruppo. Oggi l’ufficio marketing è l’anello di congiunzione tra tutti i reparti. Questo perché la crescita dell’azienda richiede un sempre maggiore coordinamento operativo ed un supporto funzionale. È  inoltre fondamentale per noi che in tutte le sedi ci siano gli stessi standards qualitativi e di servizi: un cliente che si rivolge alla nostra sede di Roma Nord deve trovare gli stessi servizi e gli stessi livelli di qualità che abbiamo nella sede di Frosinone, piuttosto che a Pescara.

E sul fronte della formazione?
Per la formazione in ogni sede abbiamo una sala corsi con 20/30 posti, un calendario che semestralmente offre 20/30 date che coprono tutti i settori, quindi antintrusione, videosorveglianza, antincendio, fino alla domotica e all’automazione. Ci teniamo molto, perché la formazione è sempre stato e sempre sarà un servizio primario per Dodic.

Dodic Adriatica vede anche l’accordo di distribuzione per i brands Bentel e DSC sull’area dell’Abruzzo e del Molise, come sottolineano Simone d’Andrea e Silvio Ferrari, Direttore Vendite Tyco di Johnson Controls.

“Con l’apertura di Dodic Adriatica - sottolinea Simone D’Andrea - c’è stata infatti l’estensione commerciale del nostro accordo di distribuzione per i brands Bentel e DSC anche sull’area dell’Abruzzo e del Molise. È un ulteriore conferma di una partnership già importante e forte, ma che si rafforza ulteriormente e che ci porta sulla stessa strada: quella che converge nella visione di mercato, nella visione degli obiettivi e soprattutto di come mettere a disposizione degli installatori il prodotto, il servizio e il supporto adeguato per ottenere risultati che ci aspettiamo su quest’area”.

Si sta quindi andando oltre il prodotto e oltre la soluzione?
Sì, il prodotto è ovviamente una parte importante del nostro lavoro e di quello che mettiamo a disposizione degli installatori. Un prodotto che, tra l’altro, è anche in evoluzione: ci aspettiamo delle novità importanti, soprattutto con il brand DSC, verso soluzioni wireless in cui siamo già molto forti, ma che si ampliano oltre la sola proposta di sicurezza, quindi si estende ad altri servizi e necessità dell’utente finale. Noi aggiungiamo molto al prodotto, e secondo me questo è il mix vincente: fornire i giusti supporti, servizi a 360° agli installatori, per permettere loro di essere più incisivi, propositivi e soprattutto di dare delle soluzioni.

Quindi, signor Ferrari, per Tyco questa partnership in crescita che cosa rappresenta?
Rappresenta una conferma, la capacità di un’azienda di intercettare una strategia e realizzarla sul territorio e trovarci perfettamente convergenti con essa.
Io devo fare innanzitutto i complimenti all’azienda per questa nuova sede e per questo investimento importante fatto nell’ottica della copertura territoriale e soprattutto nell’ottica di generare e realizzare servizi, dove abbiamo una perfetta identità, perché Dodic rappresenta uno dei nostri più importanti partner sul territorio.
Simone ha interpretato perfettamente il divenire di questo mercato: il prodotto è una parte importante, noi siamo un’azienda di prodotto, ma sicuramente a contraddistinguere il nostro rapporto, il rapporto tra Tyco e Dodic è la convergenza di strategie e la capacità di identificare un modus operandi. Questo è fondamentale oggi e lo è ancor di più nell’ottica di evoluzione di questo mercato, che sempre di più andrà verso un servizio integrato e di qualità nei confronti dei nostri installatori.

a cura di Monica Bertolo

24.04.2019


Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza,
iscriviti alla nostra newsletter.

\\ Articoli correlati

Mondialpol e Allsystem: progetto di integrazione industriale

Mondialpol, nelle persone dei soci del gruppo, Fabio e Marco Mura, ed i soci del gruppo...

Passwords sicure? 6 best practices per crearle

Passwords sicure: il desiderio di tutti. Data infatti la crescente sofisticazione delle minacce...

Dahua, Totaro: la collaborazione porta business. AI vs GDPR

Dahua Tecnology Italy, nella ricercata ed elegante cornice del Centro Convegni iCavour...

Seguici Su

   

Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza, iscriviti alla nostra newsletter.