Attualità // Produttori

Elmax: video analisi, integrazione sempre maggiore e 4G

Condividi

Elmax sul fronte dell’innovazione tecnologica ha importanti novità per il 2020, in parte anticipate a Sicurezza.

S News incontra Dario Zezza, Direttore Ricerca & Sviluppo Elmax.

Quali le novità Elmax più distintive?
Si tratta essenzialmente di 2 tipi di novità.
Innanzitutto, la possibilità di inviare messaggistica video attraverso Telegram. Elmax realizza la videoverifica già da un po’ di tempo. Diamo infatti la possibilità, in caso di allarme, di mandare dei messaggi video di ciò che viene ripreso da una telecamera IP, e lo facevamo in passato per mezzo di un allegato video via emal. Adesso la novità è che questi messaggi li inviamo via Telegram, che è un sistema di messaggistica istantaneo basato su notifica, quindi molto veloce ed immediato. A tutto ciò si aggiunge il fatto che l’intero sistema è interfacciabile a qualsiasi telecamera IP ONVIF ed anche ad alcuni XVR, senza aprire alcuna porta sul router ma utilizzando le caratteristiche di ELMAX CLOUD.

Ma la novità più importante attuale è l’evoluzione di questo sistema con l’integrazione della videoanalisi. Adesso abbiamo la possibilità di interfacciare la nostra centrale anche a telecamere con video analisi, cioè telecamere che hanno un’intelligenza artificiale a bordo in grado di riconoscere determinati eventi e di inviarli al sistema. La nostra evoluzione consiste nell’intercettare queste informazioni inviate dalla telecamera e di associarle alle zone della centrale, introducendo le zone “video” che vanno ad affiancarsi alle zone filari e radio.

Quindi, se una telecamera intelligente vede un’intrusione, un rilascio o un prelievo di un oggetto, un’aggregazione di persone, riconosce una targa, etc., queste informazioni vengono viste dalla centrale come una violazione di una propria zona. Tutto ciò porta ad un grande miglioramento, per esempio, nelle protezioni da esterno (con la possibilità di mettere in AND zone filari e zone video, limitando così i falsi allarmi) e nelle applicazioni domotiche (quando viene rilevato un determinato evento, posso commutare determinate uscite).

Quali le linee guida per il 2020?
Una piccola anticipazione ce l’abbiamo già adesso. Andremo verso una maggiore integrazione della domotica, dell’antintrusione, della videosorveglianza e della videocitofonia attraverso degli schermi touch, attraverso i quali avremo il pieno controllo del sistema. Ma l’altra novità più importante è la possibilità di veicolare tutte queste informazioni anche nel mondo 4G. Le nostre apparecchiature avranno dei moduli 4G, quindi con delle SIM 4G; ci sarà così la possibilità di veicolare queste informazioni anche nel nuovo range di frequenza, senza possibilità di avere interfacciamenti con delle reti internet locali.

Nel video che segue, l’intervista integrale a Dario Zezza.

Buona visione!

a cura di Monica Bertolo

28.04.2020


Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza,
iscriviti alla nostra newsletter.

\\ Articoli correlati

Digitronica.IT e i nuovi protocolli d’accesso: smart e user friendly

Digitronica.IT ha prontamente fornito risposte alle strutture aziendali di Security e...

Cias Micro-Ray wins a new Award

Cias with Micro-Ray won the first prize in the Alarm & Detection category at 2019 Detektor...

FUJIFILM SX800: ecosistema per nuovi ambiti con importanti partnerships

FUJIFILM con SX800 ha rivoluzionato l’offerta di prodotti per la...

Seguici Su

   

Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza, iscriviti alla nostra newsletter.