Attualità // Produttori

FUJIFILM: la trasformazione della videosorveglianza

Condividi

Fujifilm Italia vede una new entry: è Francesco Spisti, Sales & Marketing Manager Optical Devices Division.
S News lo incontra.

New entry in Fujifilm Italia, lei non proviene prettamente dal settore della sicurezza. Quali idee e apporti si sente dunque di portare in questo settore sempre attento a novità ed innovazione?
Sicuramente il mio non provenire dal settore sicurezza, se non con un approccio limitato in passato, dà la possibilità di poter portare idee e concetti “out of the box”. Facendo tesoro anche della mia esperienza nel campo video, sono pronto a questa nuova sfida con grande entusiasmo.
Una cosa è certa: nel mercato della sicurezza, ci si sta sempre più avvicinando al concetto di video di alta qualità, ossia i prodotti sono pensati come un connubio tra elettronica e ottica. In tal senso, FUJIFILM  è assolutamente uno dei players più affermati nel campo, dato che le nostre ottiche vengono utilizzate in numerosi ambiti che spaziano da quello broadcast a quello spaziale, da quello cinematografico al fotografico, e per la sicurezza FUJIFILM ha concepito FUJINON SX800, un prodotto completo ed innovativo che può essere utilizzato in diversi ambiti, tra i quali l’ambientale e la sorveglianza a lungo raggio.

La qualità delle ottiche Fujifilm vi è infatti riconosciuta in tutto il mondo. Forti anche di questo aspetto distintivo, quali le soluzioni particolarmente interessanti per il comparto?
FUJIFILM
è un’azienda riconosciuta e apprezzata in ambito fotografico, di videomaking professionale, videoproiezione, binocoli, CCTV, machine vision industriale per controllo qualità o riconoscimento in dettaglio dei prodotti. Su queste basi e da questo know-how valoriale, sicuramente si possono creare notevoli soluzioni che vanno ad allargare il ventaglio di opportunità anche per questo comparto, garantendo la riuscita di progetti finora non gestibili a 360 gradi. Intendo dire che FUJIFILM può mettere a disposizione soluzioni convincenti, sia di prodotto sia di sistema integrato. FUJINON SX800, che incorpora un sistema innovativo di stabilizzazione e anche di messa a fuoco estremamente veloce, è unico nel suo genere e rappresenta un’innovazione per il settore della sicurezza con grande potenziale, grazie alla sua versatilità.

Quali i vostri targets privilegiati, anche nell'ottica del concetto dell'ecosistema di Fujifilm?
Proprio parlando di ecosistema, il nostro obiettivo è far conoscere i nostri prodotti sempre più nel mercato di riferimento, così da poter creare anche profonde simbiosi e partnerships. Stiamo già finalizzando, per progetti complessi, partnerships che integrino i nostri prodotti, le nostre capacità, con il supporto di altre aziende, in modo da dare soluzioni chiavi in mano al mercato e ai nostri interlocutori finali, tra cui la pubblica amministrazione per utilizzo di sorveglianza ambientale e fisica, monitoraggio e riprese di impianti sportivi durante i vari eventi, sorveglianza di zone industriali private come depositi di containers nei porti, confini nazionali, aree verdi (per il monitoraggio e la lotta degli incendi), aeroporti.

Proprio grazie alla nostra punta di diamante SX800, abbiamo realizzato un vero e proprio ecosistema, in cui il prodotto è utilizzato stand alone per un monitoraggio anche di una situazione statica, sia dal punto di vista di sicurezza ma anche di ripresa, potendo switchare dal profilo surveillance a quello production, passando da un utilizzo all’interno di una testa PTZ remotata che permette un movimento fluido e dinamico in contesti cittadini, marittimi e in altre situazioni critiche, fino a soddisfare esigenze militari in condizioni di utilizzo impegnative.

Sempre più le contaminazioni della sicurezza con altri ambiti si stanno imponendo sulla scena. Quale la sua visione a breve medio termine del mercato, quali le evoluzioni che diventeranno fattore competitivo e di affermazione per chi le saprà cavalcare?
Sicuramente il mercato della videosorveglianza, e sicurezza in genere, è un mercato che sta subendo una trasformazione sostanziale, sia dal punto di vista di evoluzione dei sistemi, vedi l’utilizzo degli smartphones per monitorare situazioni difficili per l’individuo, ma anche dal punto di vista di vero e proprio utilizzo. Si cerca sempre più la compattezza e la miniaturizzazione dei prodotti, ovviamente senza perdita di qualità e di tecnologia avanzata per una miglior mimetizzazione della soluzione. Per questi motivi ci sarà spazio d’azione per aziende, come FUJIFILM, che hanno la possibilità di fare la differenza con la propria qualità ottica e tecnologia all’avanguardia, con continue e numerose innovazioni ed un range di prodotti altamente qualificati e specifici, per soddisfare le diverse esigenze di utilizzo. È con tale visione che FUJIFILM sta sviluppando diverse partnerships a livello nazionale ed internazionale con realtà leader nei rispettivi mercati di riferimento come Videotec, Tecnovideo, Zippermast e Funkwerk.

a cura di Monica Bertolo

15.07.2020


Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza,
iscriviti alla nostra newsletter.

\\ Articoli correlati

S News Forum ed S News Stories: quando gli Eventi diventano Digital

“Di necessità virtù”, recita un antico proverbio, e con spirito...

Malware Emotet: colpisce forte in Italia dopo mesi di assenza

Il Malware Emotet dopo un lungo periodo di inattività è in forte aumento,...

Axis: Radar di sicurezza di rete per una copertura ad ampio raggio

Axis Communications presenta AXIS D2110-VE Security Radar. LE CARATTERISTICHE DI AXIS...

Seguici Su

   

Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza, iscriviti alla nostra newsletter.