Attualità // Corporate

Hesa 2016, Meeting Concessionari e Installatori Autorizzati: Take the challenge ovvero, Accetta la sfida

Condividi

“Accetta la sfida”: questa l’esortazione di HESA ai propri partners, i Concessionari e gli Installatori Autorizzati, riunitisi numerosi all’Isola d’Elba per il tradizionale meeting nazionale, nella suggestiva cornice dell’Hotel Hermitage, il 12 ed il 13 Maggio.

L’ANALISI DEI DATI SUI FURTI
Analizzando i dati, l’Italia è al 6° posto in Europa per numero di furti in abitazione denunciati, con ben 4 episodi ogni 1000 abitanti, molti di più rispetto alla media europea di 2,9 su 1000 .
Restringendo lo sguardo all’Italia e analizzando il decennio 2004-2014, l’andamento dei furti ha subìto un’impennata davvero rilevante, sia per quanto riguarda l’ambito residenziale (nel 2014 sono stati 689 al giorno, cioè 29 ogni ora: uno ogni due minuti) sia per quanto riguarda l’ambito commerciale (nel 2013 le denunce hanno superato le 104.000 unità, facendo registrare mediamente 286 reati al giorno: uno ogni 5 minuti). Se si stringe ulteriormente la visuale al piano regionale, è l’Emilia Romagna la regione che subisce la maggiore pressione, con 5.800 denunce totali ogni 100mila abitanti, seguita da Liguria e Lazio (oltre 5.600), Piemonte, Lombardia e Toscana (da 5.400 a 5mila). Passando alle città, Milano è la capitale italiana dei furti, con 7.837 denunce ogni 100mila abitanti.

Questa situazione rispecchia la percezione di insicurezza denunciata dalle imprese del commercio, del turismo, dei servizi e dei trasporti, come documentano i dati dell’indagine di Confcommercio/Eurisko sui fenomeni criminali, pubblicata nel novembre 2015: un’impresa su tre dichiara un peggioramento generale dei propri livelli di sicurezza rispetto all’anno precedente; in crescita i furti (secondo il 57% degli intervistati) e le rapine (secondo il 44% ). La metà degli imprenditori ha dichiarato di avere adottato quale misura di sicurezza per proteggersi dalla criminalità l’utilizzo di sistemi antintrusione e di videosorveglianza.

LA RISPOSTA DI HESA
Ecco, quindi, perché l’esortazione di accettare la sfida, “una sfida - è stato sottolineato con entusiasmo ed energia durante il meeting - ad essere sempre più competitivi nel settore della sicurezza, in continua e veloce evoluzione, per essere pronti a cogliere al meglio le opportunità che si profilano all’orizzonte”. 

La rete dei partner HESA è oggi composta da 253 aziende, “che rappresentano i più qualificati professionisti del settore - dichiarano da Hesa -  in grado di operare con competenza e di rispondere a tutte le esigenze dei committenti con soluzioni appropriate e tecnologicamente avanzate”.

In uno scenario come quello delineato, è evidente che ci possono essere delle opportunità concrete e molto interessanti per i professionisti della sicurezza.

L’INSTALLATORE SPECIALIZZATO
“Tuttavia - si evidenzia dai lavori del meeting - la figura dell’installatore specializzato risulta sempre più schiacciata: dai main contractor e dagli elettricisti, dalle società di IT, da quelle di telefonia, da quelle di servizi e dagli istituti di vigilanza, passando per gli installatori generici, gli idraulici e gli antennisti. Questo lungo elenco, che può sembrare un’esagerazione - sottolineano con cognizione di causa da Hesa - è in realtà quanto si evince dall’edizione appena trascorsa di Fiera SICUREZZA, durante la quale il 32% dei visitatori che si sono registrati allo stand HESA erano nuovi operatori.

IL MESSAGGIO DI HESA
Ecco che il messaggio del Meeting Concessionari e Installatori Autorizzati HESA 2016 è quello di “accettare la sfida e di fare sempre un passo avanti, con la mentalità aperta al cambiamento e all’evoluzione della figura del tradizionale installatore di sicurezza”. 

Gli strumenti che HESA offre ai propri partners - è stato puntualizzato al Meeting – “possono essere sintetizzati in una parola: convenienza. Quella che coniuga le migliori tecnologie disponibili a livello mondiale, molte delle quali offerte in esclusiva, con una gamma di servizi di livello insuperabile. Dunque un valore aggiunto misurabile non solo in termini economici ma anche di assistenza, di formazione e di opportunità concrete, che permette ai migliori operatori di essere competitivi, distinguersi sul mercato e far crescere ogni giorno il settore della sicurezza”. 

Oltre ai responsabili di HESA, sono intervenuti nel corso dei lavori Fabio Andreoni di Hanwha, Marco Bonfà di Milestone e Maurizio Tortone di Riello Ups.

Nella foto in alto da sinistra: Andrea Hruby, Carlo Hruby, Enzo Hruby.

 

I numerosi partecipanti al meeting concessionari e installatori autorizzati.

HESA

Una suggestiva immagine dell'Hotel Hermitage sull'Isola d'Elba.

HESA

la Redazione

 

16.05.2016


Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza,
iscriviti alla nostra newsletter.

\\ Articoli correlati

Premio H d’oro 2018: Edizione Speciale a Como

Si terrà a Como, presso il Teatro Sociale, la Cerimonia di consegna del Premio H...

Avanzato sistema di sicurezza per il Medagliere del Museo Archeologico Nazionale di Parma

In occasione della ristrutturazione ed apertura al pubblico l’11 Maggio del Medagliere del...

Hesa Open Day per i professionisti della sicurezza

Si terranno a Palermo il 9 maggio ed a Catania il 10 maggio, dalle 10.30 alle 16.30, gli Open...

Seguici Su

   

Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza, iscriviti alla nostra newsletter.