Attualità // Produttori

Provision-ISR Italia: know how israeliano, lungimiranza italiana

Condividi

Provision-ISR è un brand che, già da tempo, si sta imponendo sul mercato globale. S News incontra Andrea Bernini, Direttore Commerciale Provision-ISR Italia.

Da dove nasce, quale la sua organizzazione e da quando è presente in Italia Provision-ISR?
Il Brand nasce in Israele nel 2007.
Esordisco sottolineandone le “origini”, perché il primato di Israele nel mercato della sicurezza è un fattore globalmente riconosciuto. Le tensioni geo-politiche che hanno interessato il Paese, fin dalla sua, nascita hanno spinto l’industria ad investire in gestione delle emergenze, sicurezza informatica, intelligence e nella protezione delle infrastrutture critiche. Tutto ciò ha fatto sì che i costruttori israeliani di dispositivi per la sicurezza abbiano acquisito competenze e know how senza precedenti.

Ma veniamo all’Italia.
Nel Febbraio 2017 il Brand ha deciso di investire direttamente anche nel nostro Paese, inaugurando “Provision-ISR Italia” e creando un modello di business incentrato sulla costruzione di una rete di distributori ufficiali, presenti capillarmente sul territorio.

Quali gli aspetti distintivi di Provision-ISR Italia?
Quando mi viene richiesto di elencare i punti di forza di Provision-ISR invito sempre il mio interlocutore a verificare immediatamente quello che sto dicendo. Se me lo concede, lo farò anche con lei attraverso tre esempi concreti.

Benissimo, la concretezza vince sempre. Quali sono i tre esempi?
Eccoli:

1) Il punto forza del PRODOTTO Provision-ISR nasce in fase di progettazione, quando cerchiamo di tenere a mente che "avanzato" non significa "complicato".
Sappiamo bene che oggi il tempo è il bene più prezioso: il professionista che sceglie Provision-ISR lo fa non solo per la qualità del prodotto, ma anche per la rapidità con cui riesce a portare a termine le operazioni di installazione e configurazione del sistema TVCC selezionato.
La invito ad installare la App Provision Cam2 sul suo smartphone e ad inquadrare il QR di questo NVR. Vedrà che in soli 2 minuti sarà in grado di visualizzare sul suo smartphone l’immagine restituita dalla telecamera associata.

2) Veniamo ora alla BONTÀ DEL SERVIZIO. Provision-ISR forma i propri distributori, affinché possano rispondere all’installatore che richiede assistenza.
Ma che succede quando il numero del distributore è occupato? Il professionista che si trova a dover affrontare problematiche sul campo non può attendere.
Per questa ragione diamo all’installatore la possibilità di interfacciarsi anche con il nostro staff tecnico. Verifichi lei stessa: si finga un professionista del settore e componga il numero di Provision-ISR Italia. Il responsabile tecnico Luca Galli e lo staff da lui supervisionato saranno ben lieti di rispondere alle sue domande.

3) Concludo con il terzo, e più importante, tratto distintivo di Provision-ISR: l’ETICA AZIENDALE.
Partiamo dal presupposto che per Provision-ISR prodotto e servizio hanno la stessa valenza. Non potremmo garantire il servizio che offriamo, se non ci avvalessimo dell’operato dalla nostra rete di distributori.
Per questa ragione la nostra filosofia si basa sull’assoluto rispetto della filiera commerciale, intesa come struttura verticale: costruttore, distributore, installatore, utente finale.
Provision-ISR vieta per esempio la commercializzazione dei prodotti Provision-ISR tramite il canale e-commerce. Questo ci ha permesso di guadagnare l’approvazione di numerosi professionisti del settore sicurezza (dal grande distributore al piccolo installatore) che si sentono finalmente tutelati e protetti. Provi ad acquistare un prodotto Provision-ISR online: vedrà che non le sarà possibile!

Le credo sulla parola. Passando ai progetti di Provision-ISR Italia, quali i principali per il 2019?
Sulle nuove release non intendo svelare nulla: so che mi perdonerà.
In Provision-ISR preferiamo l’effetto “sorpresa”, possibilmente seguito da un “wow”: è stato così quando, nel Dicembre 2018, abbiamo presentato la Face Recognition e ci auguriamo che sia così anche per le novità 2019.
Le anticipo solo che uno dei mantra cui ci stiamo ispirando è: “anche l’occhio vuole la sua parte”.

Bel mantra, complimenti. A questa prossima domanda però non può sottrarsi… Quale la sua visione sul mercato italiano del settore? Su quali drivers, secondo lei, si indirizzerà tale mercato e quali le prossime frontiere competitive?
Bella domanda. Sa meglio di me che i sistemi TVCC (utilizzati in passato come semplici deterrenti) si sono trasformati con gli anni in strumenti in grado di identificare e interrompere la violazione della sicurezza prima che essa si verifichi o durante la violazione stessa.
In questo, l'INTEGRAZIONE con tecnologie di terze parti, ovvero sistemi d’allarme, controllo accessi, ed altro ancora, rappresenta la chiave di volta.  Con il supporto dei partners che hanno già integrato e stanno integrando il prodotto Provision-ISR, creeremo nuove funzionalità utilizzando sinergicamente le potenzialità dei dispositivi d’origine.

a cura di Monica Bertolo
 

Provision-ISR - Staff

Nella foto, da sinistra: Luca Galli, technical manager; Francesco Tozzi, graphic designer; Stefano Cosi, technical specialist.

15.03.2019


Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza,
iscriviti alla nostra newsletter.

\\ Articoli correlati

Dahua Solution Day: come, dove, quando e perché?

Dahua Solution Day in meno di 4 mesi ha già realizzato 65 eventi in tutta Italia. S News...

Mirai mira ora ai dispositivi IoT aziendali. Che fare?

Mirai, la botnet che ha al suo interno moltissimi exploit, il che la rende molto pericolosa e...

IFI: Data Localization nuova frontiera del protezionismo economico

Ifi Advisory, nella persona di Lorenzo Romani, Open Source Intelligence Analyst, Unità...

Seguici Su

   

Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza, iscriviti alla nostra newsletter.