Attualità // Produttori

Satel, Renaldi: sicurezza e comfort con autorevolezza

Condividi

Satel, sin dalla sua fondazione nel 1990, ha avuto una vocazione spiccata per la domotica professionale. Per saperne di più in relazione a questo ed a molti altri aspetti distintivi di Satel, S News incontra Antonella Renaldi, General Manager Satel Italia.

Perché questa precisa scelta già 30 anni fa e che cosa rappresenta oggi Satel sul mercato mondiale e, quindi, Satel Italia nel nostro mercato?
La missione di Satel, produttore internazionale di sistemi di sicurezza è stata da sempre quella di offrire una protezione professionale. Il comparto in cui siamo inseriti è in continua crescita da anni e, al contempo, sta subendo una grande trasformazione. L’ingresso di colossi mondiali dell’elettronica ha confuso il mercato professionale, poiché ha introdotto, per l’ambito del piccolo residenziale, il concetto di “semplice e veloce” con soluzioni auto-configuranti. Gli attori principali della filiera si trovano, quindi, a dover affrontare l’invasione degli smart-gadgets che sconfinano nel “fai da te”, a discapito dei concetti di sicurezza, qualità e professionalità.

Quale quindi il vostro messaggio?
L’idea è quella di sgombrare il campo dai dubbi: Satel è votata alla qualità e all’innovazione. In questo quadro Satel vuole contraddistinguersi, investendo su sistemi sempre più integrati e interconnessi, offrendo soluzioni uniche che non diano modo di confondere il concetto di sicurezza professionale.

Cosa chiede, dunque, il cliente oggi?
Il cliente oggi non si accontenta più del tradizionale antifurto, vuole comfort. Mira ad avere un sistema che faciliti la vita quotidiana della famiglia, che lo faccia risparmiare e che oltre a svolgere la sua funzione di protezione, lo aiuti ad interagire con la sua abitazione. La gestione delle luci, della temperatura, le automazioni dei cancelli e degli elettrodomestici sono già attuabili con i nostri sistemi da anni, pertanto la nostra mission è di percorrere questo trend, in maniera sempre più incisiva per soddisfare pienamente l’attuale richiesta.

Satel Italia sta ampliando ulteriormente le proprie partnerships distributive. Quali i vostri targets principali e quali le specificità che vi contraddistinguono?
Sì, stiamo ottenendo dei risultati importanti in termini di potenziamento qualitativo e quantitativo, il rafforzamento sul territorio della rete vendita ci ha aiutato a centrare l’obiettivo di capillarità. Da anni e per scelta, ci avvaliamo della collaborazione di una rete distributiva professionale, che offre un supporto fondamentale alla giusta veicolazione dei prodotti. Il canale specializzato ha rafforzato il nostro brand a livello d’immagine e ci ha reso una reputazione considerevole nel settore. Vogliamo continuare a distinguerci anche sotto l’aspetto etico, per il quale il rispetto della filiera è fondamentale, con la piena sinergia delle figure che la compongono ed evitando, quanto più possibile, la diffusione dei prodotti su canali commerciali online.

L’accento posto sulla qualità e sulla ricchezza dell’offerta, permette al marchio Satel di godere, oramai da 30 anni, di una considerazione da leader di mercato: l’offerta è vastissima, comprende più di 400 prodotti che assicurano sempre la scelta dell’impianto adeguato per sistemi di allarme, di domotica, di controllo accessi, di rivelazione incendiUno dei plus è dato dal fatto che tutti gli articoli a catalogo vengono pensati, ingegnerizzati e prodotti nello stesso stabilimento, senza dover ricorrere a partnerships con altre case costruttrici. Il vantaggio è la snellezza dei processi e il controllo del 100% della produzione.

Recenti le importanti integrazioni con Milestone. Quale la valenza di queste integrazioni con terze parti e su che fronti vi state indirizzando?
I nostri sistemi sono stati pensati fin da subito con l’occhio al futuro, la nostra centrale INTEGRA, infatti, ha questo nome non a caso. La lungimiranza delle scelte hardware performanti e di una politica di apertura, ci hanno permesso di spingerci con sempre maggiore forza nell’ambito delle integrazioni. Ne sono esempio l’integrazione profonda con Milestone, con il sistema videocitofonico Dahua, e con qualsiasi sistema di terze parti, poiché offriamo la possibilità di usufruire del nostro protocollo di centrale e in IP.

In più, per alzare ulteriormente l’asticella, da quest’anno Satel è produttore di ben sei moduli KNX, protocollo supportato in modo nativo dalle centrali INTEGRA. Il laboratorio KNX di Satel è inoltre stato insignito di un titolo di merito tra i 16 della sfera Europea, per performance e innovazione. Ritengo che essere produttori KNX, standard mondiale per la domotica, ha un peso specifico molto importante, poiché offre la percezione della strada che stiamo percorrendo.

Quale il messaggio che volete trasmettere all'installatore professionale e quale l'evoluzione che vedremo a breve/medio termine su questo specifico settore, a suo parere?
Il nostro principale obiettivo è come sempre uno: affiancare e sostenere l’operato dei professionisti della sicurezza, offrendo loro il catalogo di prodotti più completo presente sul mercato. Affidabilità, elevate prestazioni, versatilità, semplicità di installazione, di manutenzione e di gestione, caratteristiche innovative e attenzione al design sono le qualità che da sempre cerchiamo di offrire. I professionisti del nostro settore hanno sempre di più bisogno di distinguersi e di essere competitivi, tramite l’eccellenza e la qualità della propria proposta, sia in termini di prodotti sia in termini di servizi che possono offrire agli utenti finali. 

Un’attività nella quale crediamo fermamente è la formazione, attuando costantemente delle attività di training sul territorio con la nostra rete distributiva. Già da un paio di anni, oltre agli incontri specifici, abbiamo introdotto la formazione tramite piattaforme WEBINAR che il settore ha percorso, gioco forza, durante il lockdown. Tramite la formazione online permettiamo a centinaia di installatori di seguire le nostre lezioni, da qualsiasi luogo e con qualsiasi mezzo. Innovazione significa anche mettere in condizione quante più persone di restare “sul pezzo”.

Solamente dando autorevolezza alle figure che si impegnano costantemente nella formazione, possiamo renderle indispensabili perché “diverse” e identificate. Ne sono conferma i nostri installatori Satel Specialist, professionisti ben identificati sul territorio che nel tempo hanno acquisito l’essenza di quello che vogliamo esprimere e che sanno offrire soluzioni integrate di Building & Automation.

a cura di Monica Bertolo

satel Fiera sicurezza

stand satel fiera

12.11.2020


Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza,
iscriviti alla nostra newsletter.

\\ Articoli correlati

Ajax supera lo Schema di Certificazione di tipo 5. Ecco come!

Ajax Systems evidenzia che “tra i complessi controlli dei sistemi di sicurezza,...

Innovery: WSP innovativa dashboard per controllo totale e safety&security

Innovery Group, una della aziende leader in Italia nella Cyber & Physical Security, con 10...

CEI 0-16 E 0-21 nuove varianti regole tecniche connessione reti elettriche

CEI 0-16 E 0-21: sono disponibili le nuove Varianti 1 alle Norme CEI 0-16 e 0-21, i documenti...

Seguici Su

   

Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza, iscriviti alla nostra newsletter.