Tecnologie e Servizi // SECURITY / Zoom

Riprese perfette in totale assenza di luce

Condividi

Panasonic immette sul mercato due nuovi modelli di telecamere ad installazione fissa che arricchiscono la linea i-Pro SmartHD. La telecamera WV-SW316L, in particolare, è in grado di effettuare riprese perfette in totale assenza di luce grazie agli illuminatori IR-LED che arrivano a rilevare immagini fino a zero lux.

 

È̀ possibile rilevare 0.3 lx a colori e 0.05 lx in bianco e nero, con il modello WV-SW316, oppure 0.3 lx a colori e 0 lx in bianco e nero con WV-SW316L, se l’illuminatore IR è in funzione. Panasonic fornisce ai supporti un  sensore MOS da 1.3 Megapixel e uno zoom ottico con fattore di ingrandimento pari a 6.4x, in risoluzione VGA.

 

Le telecamere, resistenti a temperature comprese tra -40°C e +50°C, sono completamente certificate IP66 per la resistenza contro acqua e polvere e dotate di staffa per montaggio a soffitto. I modelli registrano le immagini in alta risoluzione a 1.280 x 960 (fino a 30 fps), le trasmettono in rete mediante streaming multipli con codifica H.264 e JPEG e ne permettono la registrazione HD, appoggiandosi alla piattaforma LSI UniPhier® di proprietà di Panasonic. 

 

I nuovi modelli di telecamere racchiudono tutte le migliori tecnologie a disposizione di Panasonic a partire dalla funzione Face Detection, fondamentale per ottenere un’identificazione esatta della posizione dei volti. Completano la dotazione tecnologica l'ABF (Auto Back Focus)  che facilita l'installazione, il Face Super Dynamic che permette di visualizzare le immagini dei volti in modo straordinariamente chiaro. Mentre, il SuperDynamic e l'ABS (Adaptive Black Stretch) garantiscono l’acquisizione di una gamma dinamica 128x superiore rispetto alle videocamere convenzionali. Per un monitoraggio a prova di intruso, oltre al sistema 3D DNR (Digital Noise Reduction) che riduce notevolmente i disturbi video, la tecnologia VIQS (Variable Image Quality on Specified area) consente di abbassare la qualità di risoluzione delle aree circostanti e aumentare quella di una singola area.  Il VMD (Video Motion Detection) programma l’osservazione di 4 aree specifiche con una scala di 15 livelli di sensibilità e 10 di grandezza.

 

WV- SW316 e WV-SW316L sono equipaggiati per mascherare fino a due aree private, come varchi d’accesso o finestre. In caso di accessi multipli, Panasonic garantisce la possibilità di associare una priorità ad uno specifico canale di trasmissione video, fornendo il giusto livello di frequenza attraverso un calibrato rapporto tra bit rate e compressione. Per monitorare la situazione anche da remoto, le fonti di allarme, tra cui il VMD e il comando d’allarme standard, innescano azioni specifiche come la registrazione su memoria SDHC/SD e il trasferimento dell’immagine via FTP, con notifica via e-mail.


la Redazione

24.04.2012


Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza,
iscriviti alla nostra newsletter.

\\ Articoli correlati

OnLiCom ed Electronic’s Time per la sicurezza di Bari

S News incontra Gianluigi Martinelli, Direttore Tecnico OnLiCom Srl, azienda specializzata in...

Electronic’s Time: 25 anni ovunque al sicuro. Evento ed emozioni nella Valle dei Trulli

Nella splendida e suggestiva cornice della Masseria Chiancone Torricella di Martina Franca, in...

Eagle Eye Networks: Acquires Panasonic Cloud Management Services Europe B.V.

Austin, TX USA and Amsterdam, the Netherlands. Eagle Eye Networks, Inc. today the 15th June...

Seguici Su

   

Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza, iscriviti alla nostra newsletter.