Tecnologie e Servizi // Zoom

Axel: centrali Axtra in ambiente domotico integrato KNX Modbus Dali DMX

Condividi

Axel presenta un’importante novità: le centrali della serie Axtra sono da oggi compatibili e integrabili in strutture domotiche, basate sui più noti e performanti protocolli, come Konnex, Modbus, Dali e molti altri.

Fin dalla fondazione, nel 1996, Axel ha sempre considerato che le funzioni di automazione dell’edificio potessero essere un complemento necessario e utile per l’integrazione e aggiunta di comfort alla sicurezza del sistema antintrusione di un edificio.

Per questa ragione in tutte le centrali Axel sono presenti funzionalità domotiche per poter gestire automazioni, rilevazioni di temperatura e conseguenti azioni automatiche, e sono stati sviluppati dispositivi ad hoc per poter gestire queste funzioni: dalle semplici funzioni On/Off, ai dimmeraggi, alle gestioni RGB alle macro d’insieme per rendere automatiche anche catene complesse di esecuzione di processi subordinate a comandi automatici, a programmatori orari, a interazioni con comandi volontari dell’utente da smartphone e App.

Molte quindi le operazioni gestibili direttamente da centrali Axel per automazioni, da vaste a minimali, in base alle necessità dell’utente.

Tutto ciò rimane valido, ovviamente, sia dal punto di vista tecnico che commerciale.

Ma Axel ha voluto compiere un passo in più nel mondo vasto e complesso della domotica strutturata, e permettere che le centrali della serie Axtra potessero essere integrate in modo armonico ed efficiente con altri sistemi a diverse funzionalità e protocolli del mondo della Home Automation e del Building Automation.

È stato quindi fatto da Axel un lavoro complesso di co-progettazione assieme ad una azienda leader dell’integrazione dei sistemi di automazione dell’edificio: Domotica Labs.

LE CARATTERISTICHE ED I VANTAGGI DELL’INTEGRAZIONE AXEL
I reparti progettazione di Axel e Domotica Labs hanno lavorato sinergicamente per l’implementazione lato centrale di protocolli allineati alle necessità di integrazione, e lato dispositivi di “traduzione” e “gestione” dello scambio dati tra le centrali Axtra e tutto il mondo domotico.

Sono due i dispositivi di interfacciamento: uno è l’X-Way, che traduce di fatto in modo bidirezionale il protocollo specifico delle Axtra in protocollo Konnex. La centrale diventa quindi uno degli elementi “complessi” inseriti nella rete Konnex dell’edificio, e può, in base alla programmazione effettuata, scambiare dati, informazioni e ricevere istruzioni dalla struttura domotica, integrandosi a livelli che vanno dal più leggero al più profondo, in base alla decisione della committenza e dell’azienda di installazione.

L’Ikon Server è però il dispositivo più performante. Le centrali Axtra si interfacciano con l’Ikon Server e ne diventano parte integrata. L’Ikon Server non è un semplice “traduttore” di protocollo, ma è un gateway domotico a tutti gli effetti. Ed è multiprotocollo.

Inserire quindi la funzionalità professionale della sicurezza di Axtra in un tutto domotico complesso, fatto da dispositivi Konnex, Modbus, Dali, DMX, videocitofoni e apparati video su rete, sistemi audio/video Tutondo, Vivaldi, Sonos e dalla gestione degli assistenti vocali Alexa e Google Home fa comprendere bene quali livelli di integrazione professionale siano possibili.

La realizzazione di apparati domotici complessi che operano e dialogano in modo avanzato con i sistemi di termoregolazione e di efficientamento energetico e con implementato un sistema di sicurezza autonomo altamente professionale sono assolutamente realizzabili.

Lo studio dell’intero sistema di automazione dell’edificio, anche molto complesso, va analizzato preventivamente in tutte le sue parti, e da tutti gli operatori coordinati da un progettista competente.

Gli utilizzatori non dovranno improvvisarsi forzosamente ingegneri dell’ultima ora, con risultati improbabili. L’utilizzo delle tecnologie necessarie, ciascuna con le proprie peculiarità, opportunamente programmata e gestita dal gateway Ikon Server farà sì che la più spinta automazione dell’edificio, interagente e complessa, diventi per l’utilizzatore confortevole e del tutto panic-free.

È questo che si ottiene con l’utilizzo di Ikon Server e di Axtra: un ambiente confortevole e sicuro, gestito da tecnologie al 100% progettate e costruite in Italia. E anche questo è, e sarà sempre, un ottimo argomento di scelta per l’utente, e grande punto di forza per l’installatore ed il progettista.

la Redazione

AXEL Single IKON XWAY

22.05.2020


Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza,
iscriviti alla nostra newsletter.

\\ Articoli correlati

AIPSA e DAB SI: Conosci l’X Factor per il futuro della Security?

AIPSA  e DAB Sistemi Integrati hanno tenuto il 16 settembre l’evento online...

Star System: una squadra che cresce!

Star System negli ultimi tempi ha notevolmente ampliato e strutturato la propria...

MLC Open Day: Hikvision, Notifier, Beta Cavi, Advantec tra i protagonisti

MLC Distributore di Sicurezza svela alcuni dei protagonisti dell’Open Day organizzato per...

Seguici Su

   

Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza, iscriviti alla nostra newsletter.