Tecnologie e Servizi // Zoom

Dahua: nuova generazione di videocitofoni ibridi IP bifilari

Condividi

Dahua Technology Italy presenta la nuova generazione di videocitofoni ibridi IP bifilari.

“La tecnologia bifilare (2 wires) nella videocitofonia – spiegano da Dahua Italy - è il corrispettivo dell’HDCVI nella videosorveglianza: entrambe, infatti, si caratterizzano per la semplicità del cablaggio e la possibilità di sfruttare gli impianti esistenti abbattendo i costi di implementazione”.

Vediamo quindi quali sono le caratteristiche distintive della nuova gamma Dahua .

LE CARATTERISTICHE DEI VIDEOCITOFONI IBRIDI IP BIFILARI DAHUA
Questa nuova gamma, che include il posto esterno modulare VTO4202F-P-S2, il posto esterno monofamiliare VTO2202F-P-S2, i posti interni VTH5422HB/W (nelle varianti cromatiche nera e bianca) e lo switch bifilare VTNS2003B-2 (acquistabili anche come kit per l’installazione a incasso o superficie), offre la massima flessibilità. 

Trattandosi di dispositivi ibridi IP bifilari, i due fili (senza polarità), o, in alternativa, il cavo Ethernet attraverso le porte RJ45, grazie alla tecnologia PoE (Power over Ethernet) trasmettono i segnali di alimentazione e rete (TCP/IP) a ogni VTO e VTH. Tutto questo agevola notevolmente l’installazione del sistema, anche dal punto di vista della scelta dei prodotti, del cablaggio e dei costi.

Sempre in modalità bifilare o RJ45 si possono collegare in cascata molteplici VTH e switches ai VTO per espandere il sistema.
Nel sistema “Villa”, utilizzando il VTO2202F-P-S2 come SIP Server, si possono collegare fino a 10 switches VTNS2003B-2, a ognuno dei quali, a sua volta, è possibile collegare 6 dispositivi VTO o VTH, per un totale di 60.
A proposito dei sistemi modulari, invece, ci sono molteplici opzioni per quanto riguarda il SIP Server, in funzioni delle quali, oltre alla scelta del bifilare o del cavo di rete, cambiano i numeri dei dispositivi collegabili in cascata:

- utilizzando le piattaforme DSS PRO o DSS Express come SIP Server, tramite cavo di rete si possono collegare in cascata 20 switches VTNS2003B-2, a ognuno dei quali, a sua volta, è possibile collegare fino a 20 VTO o VTH, per un totale di 400;
- utilizzando il VTO4202F-P-S2 come SIP Server, tramite cavo di rete si possono collegare in cascata 20 switches VTNS2003B-2, a ognuno dei quali, a sua volta, è possibile collegare fino a 20 VTO o VTH, con un massimo di 210;
- utilizzando il VTO4202F-P-S2 come SIP Server, tramite i due fili si possono collegare in cascata 10 switches VTNS2003B-2, a ognuno dei quali, a sua volta, è possibile collegare fino a 22 VTO o VTH, per un totale di 220.

“L’unica regola da ricordare – sottolineano da Dahua Italy - è che può esserci al massimo un VTO Master con 9 VTO Slave: per il resto non ci sono limiti alle potenzialità dei nuovi videocitofoni IP bifilari Dahua”.

la Redazione

dahua_videocitofono

08.03.2021


Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza,
iscriviti alla nostra newsletter.

\\ Articoli correlati

Cias: servizio di sistema mobile di protezione perimetrale temporanea

Cias, sempre attenta alle evoluzioni, nell'era in cui tutto è “servizio”,...

ELAN: la Guida ai Cavi Sicurezza e alla normativa CPR

ELAN, azienda marchigiana da anni impegnata nel diffondere la cultura della Sicurezza, ha...

Focus Tour 2021 Seconda Tappa Digital: Save the Date!

Focus Tour 2021, partito in versione Digital, ha riscosso davvero un’entusiastica...

Seguici Su

   

Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza, iscriviti alla nostra newsletter.