Tecnologie e Servizi // Case Study

Energy Storage e rischio d’incendio: la risposta Honeywell

Condividi

Il mercato degli Energy Storage è in continua crescita, in un mondo che sempre di più chiede capacità di immagazzinamento dell’energia prodotta da fonti rinnovabili.

ENERGY STORAGE E RISCHIO D’INCENDIO
Uno dei principali fattori del rischio d’incendio negli Energy Storage è quello derivante dai guasti delle batterie al loro interno che potrebbero, in certi casi, portare all’interruzione improvvisa dei processi a cui sono asserviti.

Negli energy storage si potrebbe verificare un abuso di tipo termico (surriscaldamento) od elettrico (sovraccarico), essere presenti batterie con difetti di fabbricazione o danneggiamenti interni derivanti dall’invecchiamento.
A seguito di uno di questi eventi, avviene un aumento di pressione internamente alla cella danneggiata, dovuto all’evaporazione del liquido elettrolita con conseguente rilascio verso l’esterno dei primi gas, indicanti il malfunzionamento della cella.

Se non si interviene per tempo, la pressione interna alla cella causerà la rottura del separatore, scatenando così un processo irreversibile di propagazione dell’incendio.

Quindi, l’identificazione e la rivelazione dei primi gas rilasciati dalla singola cella, sono la chiave per una corretta salvaguardia dei propri sistemi di accumulo.

LA RISPOSTA DI HONEYWELL SECURITY AND FIRE ED I BENEFICI
Honeywell presenta LI-ION Tamer, una soluzione esclusiva e su misura per la rivelazione precoce degli off-gas rilasciati dalle batterie agli ioni di litio durante un malfunzionamento, minuti prima che avvenga la rottura del separatore interno e la fuga termica con relativa generazione di fumo, dando il tempo necessario per intervenire, prevenire l’incendio e quindi scongiurare il disastro.

I sensori non richiedono calibrazione in campo e sono facili da installare, senza necessità di software o di complesse procedure di avviamento.

Il sistema Li-Ion Tamer è pensato per la protezione di molteplici applicazioni in cui le batterie agli ioni di litio sono impiegate, quindi dove è richiesto un sistema di accumulo di back-up anche a servizio di processi industriali, ospedalieri, storage dati e molti altri.

la Redazione

Honeywell_Energy Storage

19.02.2021


Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza,
iscriviti alla nostra newsletter.

\\ Articoli correlati

Servizi di streaming: boom ma occhio alla sicurezza dell’account

In tempi di pandemia, si è assistito a una crescita considerevole dell’uso delle...

Dahua: nuova generazione di videocitofoni ibridi IP bifilari

Dahua Technology Italy presenta la nuova generazione di videocitofoni ibridi IP...

Cias Tuner: la rivoluzione nella famiglia dei software di gestione Cias

“Cias Tuner è il web server che rivoluzionerà i sistemi software per la...

Seguici Su

   

Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza, iscriviti alla nostra newsletter.