Vigilanza H24 // Assiv

Assiv: CCNL Vigilanza sfera applicazione, assetti, cambio appalto

Condividi

Assiv aggiorna in merito all’incontro tenutosi tra le Parti Sociali il 6 e 7 Dicembre a Roma, per proseguire la trattativa per il rinnovo del CCNL Vigilanza e Servizi Fiduciari.

“In tale occasione - specifica Assiv - è stato definito il testo contrattuale relativo alla sfera di applicazione CCNL, che prevede un suo sostanziale ampliamento rispetto all’attuale CCNL e riguarderà:

a) il personale con qualifica di guardia particolare giurata;
b) il personale addetto ai c.d. servizi di  sicurezza safety, e custodia immobili svolti in regime di committenza pubblica e privata;
c)  il personale addetto ai  servizi di controllo alle attività di intrattenimento e spettacolo;
d)  il personale addetto alle attività di stewarding all’interno degli impianti sportivi.

Il confronto è poi proseguito sul tema degli assetti contrattuali con particolare riferimento a metodi e contenuti della contrattazione integrativa territoriale o aziendale. Sulla tematica della  contrattazione di secondo livello la nostra Associazione – proseguono da via Sistina - ha compiutamente motivato le ragioni per le quali non ritiene percorribile l’ipotesi d’introduzione del c.d. elemento economico di garanzia nei territori ove non sia presente la contrattazione di secondo livello.

La seconda giornata di trattativa è stata invece interamente dedicata alla possibile regolamentazione del cambio appalto: nel corso della discussione sono stati affrontati con spirito aperto e costruttivo diversi temi tecnici connessi all’articolato, con riferimento ai prerequisiti di anzianità sul servizio oggetto di cambio appalto che il lavoratore dovrà possedere per vedersi applicata la relativa normativa, al coefficiente da utilizzare per definire il numero di soggetti ai quali riconoscere il diritto alla riassunzione da parte dell’impresa subentrante e al trattamento economico normativo che dovrà loro essere garantito dal nuovo soggetto.

La disciplina del “cambio appalto” per ovvi motivi,  è un argomento di assoluta rilevanza e delicatezza per le OO.SS. e l’auspicio condiviso è quello di pervenire ad una definitiva definizione dell’articolato, nel corso del prossimo incontro di trattativa, previsto per il 20 Dicembre a Roma”, conclude Assiv.

la Redazione
 

13.12.2018
Tags: Assiv,


Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza,
iscriviti alla nostra newsletter.

\\ Articoli correlati

Notifier Italia: Rivelatore di fumo intelligente con protocollo Advanced

Notifier Italia presenta 72051EI, rivelatore di fumo intelligente ad alta...

Cyber Immunità: come rispondere alle sfide d’Industria 4.0 e IoT?

Cyber Immunità e come rispondere, nell’attuale panorama delle minacce, alle sfide...

Euklis FaRe 3.0 Hybrid

Euklis FaRe 3.0 Hybrid rivoluziona l’approccio nella progettazione di un sistema di...

Seguici Su

   

Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza, iscriviti alla nostra newsletter.