Home » News » Vigilanza

Civis , la scelta di non andare “sotto tariffa”

Civis

S News incontra Marialuisa Tolentino, Responsabile Comunicazione Gruppo CIVIS.

Il tema della “qualità” sta diventando sempre più condiviso da molti dei protagonisti della filiera della Sicurezza. In qualità di Responsabile della Comunicazione del Gruppo CIVIS, qual è la posizione in merito, da parte del Gruppo che rappresenta?
Oggi più che mai la qualità deve essere il tratto distintivo di chiunque voglia rimanere nel mercato, maggiormente in un settore così delicato.  Offrire sicurezza significa chiedere ai propri clienti di darti la loro fiducia, per questo motivo la qualità non può essere uno slogan pubblicitario privo di contenuto. Il ruolo sociale, delicatissimo, svolto dalla vigilanza privata impone alle aziende di lavorare con grandissimo senso di responsabilità. Solo in questo modo si riuscirà a ottenere un miglioramento reputazionale di tutto il settore.

Da quello che sta dicendo si evince che per CIVIS la qualità sia una filosofia aziendale, corretto?
E’ una filosofia che da sempre contraddistingue il modo di lavorare in CIVIS. In termini pratici si è tradotto nell’adozione di un codice etico Ex. Legs.231 che garantisce il rispetto di regole di legalità, trasparenza e onestà di chiunque lavori nel nostro gruppo. Non solo, da anni  tutte le nostre sedi  sono garantite da certificazioni di qualità ISO.  
Anche lo Stato e in particolare il Ministero degli Interni con il decreto legge 269/2010  ha voluto dare un’indicazione precisa nella direzione della qualità nei servizi di sicurezza, obbligando tutti gli Istituti di Vigilanza a dotarsi delle certificazioni UNI 10891:2000. Di questo noi siamo particolarmente felici. Se il settore si riqualifica il beneficio è di tutti gli operatori che incrementeranno la fiducia nel consumatore.

Andando nello specifico quindi, in che cosa CIVIS si differenzia rispetto al mercato?
Oggi ci differenziamo dagli altri soprattutto per la scelta di non andare sotto tariffa. In CIVIS non si fa la politica del prezzo. Si parte al contrario dal concetto che, quando si hanno dei costi di vendita del servizio troppo bassi, bisogna porsi delle domande. Preferiamo perdere il servizio piuttosto che  vendere ad un  tariffa che non consenta di mantenere l’elevato standard qualitativo a cui abbiamo abituato i nostri clienti. Siamo certi che, nel lungo periodo, sia una politica vincente. Sono precise scelte di posizionamento. Naturalmente rispettiamo le scelte anche di chi non ragiona in questa direzione, purché si rimanga nell’ambito della legalità. Noi ci auguriamo che anche le Istituzioni, in virtù del ruolo sociale di questo settore,   prendano una posizione in merito, stabilendo una tariffa sotto della quale non si può scendere perché non garantirebbe i requisiti minimi di qualità.

Ragionando a livello di progetti futuri, quali quelli del Gruppo a breve/medio termine?
Progetti moltissimi. Alcuni già concretizzati, in risposta all’aumento della microcriminalità, come nuovi servizi più competitivi verso il mercato residenziale. Abbiamo confezionato, ad esempio, delle offerte molto vantaggiose per le abitazioni che sono nate da collaborazioni importanti con case produttrici di impianti d’allarme. La selezione e i numeri che siamo in grado di garantire ai nostri partners ci consentono di avere vantaggi economici sull’acquisto della tecnologia che, naturalmente, giriamo a favore del nostro utente finale.
Altri, in divenire, coinvolgono importanti partnership di aziende vicine al mondo della vigilanza privata, che completano in modo innovativo l’offerta di servizi di sicurezza. Analisi dei rischi aziendali, protezione di dati sensibili, business intelligence e molti altri sono alcuni dei settori a cui ci stiamo accostando per poter offrire una sicurezza integrata, a 360º.
L’obiettivo in CIVIS è di essere sempre vicini ai bisogni dei nostri clienti, bisogni che mutano con l’evoluzione del mercato e del contesto socio economico di riferimento.

a cura di Monica Bertolo
 

Condividi questo articolo su:

RIVISTA

Scarica l’ultimo numero in versione PDF.



Fiere ed eventi

S NewsLetter

Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza.

Ho letto e compreso la vostra privacy policy.