Tecnologie e Servizi // Zoom

Ajax OS Malevich 2.10: il software che vince contro i falsi allarmi

Condividi

Ajax Systems presenta OS Malevich 2.10, che si avvale di best practices mondiali per contrastare i falsi allarmi nel Sistema di sicurezza Ajax. Con questo software, il sistema ha ottenuto le conformità richieste per il PD 6662:2017, un documento che applica gli standards europei ai sistemi di allarme antintrusione e antirapina nel Regno Unito. Inoltre, i sistemi con OS Malevich 2.10 ampliano la potenziale applicazione per gli scenari, comunicano con gli utenti in più lingue e proteggono il patrimonio mondiale dell’UNESCO sito a Bergen, con il rilevamento incendi.

L’ESPERIENZA BRITANNICA
“La particolarità del mercato britannico - sottolineano da Ajax Systems - è che è la polizia a rispondere agli allarmi, e ogni invio non necessario comporta uno spreco di una risorsa costosa. I falsi allarmi ripetuti possono portare alla cessazione del monitoraggio. Ecco perché in OS Malevich 2.10, sono state implementate le funzioni migliori per contrastare i falsi allarmi e favorire l’uso responsabile dei sistemi di allarme antintrusione e antirapina”.

LE CARATTERISTICHE DI OS MALEVICH 2.10 DI AJAX SYSTEMS
Ecco le caratteristiche salienti del software e le funzioni.

Conferma dell’allarme
Il sistema trasmette ad una Centrale di Ricezione Allarmi un evento separato per confermare l’allarme. Il sistema può generare una condizione di allarme confermata, quando vengono attivati più eventi di intrusione o pulsanti di emergenza. Durante la configurazione del sistema, un installatore seleziona i dispositivi la cui attivazione porta alla conferma dell’allarme e imposta l’intervallo di tempo per gli allarmi. La funzione si trova nelle impostazioni di servizio dell’hub.

Un pulsante di emergenza con la massima protezione contro le pressioni accidentali
Con OS Malevich 2.10, il sistema supporta DoubleButton, un nuovo pulsante di emergenza firmato Ajax Systems. DoubleButton attiva l’allarme solo se entrambi i pulsanti vengono premuti contemporaneamente: una speciale barriera impedisce l’attivazione accidentale. Polvere e schizzi non influiscono sul funzionamento del dispositivo. Il pulsante di emergenza può essere tenuto in tasca come un telecomando o appeso al collo in tutta sicurezza. Per un accesso rapido, DoubleButton può essere fissato tramite Holder.

pulsante emergenza

Inoltre, DoubleButton può generare un evento di allarme di emergenza confermato. Per farlo, i tasti devono essere premuti due volte in modo diverso (pressione breve e lunga), oppure bisogna usare due DoubleButton.

Ripristino del sistema dopo l’allarme
La funzione impedisce ad Ajax di inserirsi dopo essere stato attivato in precedenza. Per inserire il sistema, l’incidenza deve essere controllata e il sistema deve essere ripristinato da un utente autorizzato (PRO o amministratore). Questa funzione aiuta gli ingegneri a tracciare le condizioni del sistema, la presenza di un allarme indica che l’oggetto è stato attaccato o che il sistema funziona in modo non corretto. I tipi di allarmi da ripristinare sono specificati durante la configurazione dell’hub.

ajax

Funzionalità supportate da: StreetSiren/StreetSiren DoubleDeck con firmware 3.72 e superiore; HomeSiren con firmware 5.55.2.0 e superiore; KeyPad con firmware da 4.52.0 a 4.99.0.

Inserimento in due fasi
La funzione divide il processo di inserimento in due fasi: avvio e completamento. Gli utenti posso iniziare l’inserimento usando un dispositivo di controllo (SpaceControl o KeyPad). In questo caso, il sistema viene inserito quando viene attivato un dispositivo di seconda fase. Ad esempio, quando si chiude la porta su cui è installato DoorProtect. Gli utenti possono anche avviare l’inserimento dall’app Ajax: in questo caso, il sistema sarà inserito se non viene attivato alcun rilevatore entro un determinato periodo di tempo.

Verifica selettiva dell’integrità del sistema
Gli installatori possono selezionare gli stati dell’hub inclusi nella verifica di integrità, quando inseriscono il sistema. In questo modo si eliminano i controlli non necessari, ad esempio, in caso di rottura di un pulsante antimanomissione o di interruzioni dell’alimentazione esterna dell’hub.

Disattivazione automatica dei dispositivi
La funzione permette al sistema di ignorare gli eventi del rilevatore, se non è tornato allo stato iniziale entro un tempo specificato. Questa funzione è utile se il rilevatore è danneggiato o installato in modo errato e non vi è accesso fisico all’oggetto protetto. Questa funzione è disponibile nelle impostazioni di servizio dell’hub.

Ritardo nella trasmissione dell’allarme durante il disinserimento
La funzione consente di posticipare la comunicazione dell’allarme, se il ritardo in entrata è scaduto e il Sistema di sicurezza Ajax non è stato disinserito. Allo scadere del ritardo d’ingresso, il sistema innesca localmente un allarme: attiva le sirene collegate ma non trasmette un evento di allarme a una CRA. In questo modo gli utenti hanno a disposizione un tempo supplementare per disinserire il sistema, senza che venga inviato un falso allarme a una stazione di monitoraggio. La funzione è configurata nelle impostazioni di servizio dell’hub, nel menu di processo di inserimento/disinserimento.

Le nuove funzionalità di OS Malevich 2.10, che si riferiscono alla conformità del sistema al PD 6662:2017, sono configurate solo nelle app Ajax PRO.

la Redazione

17.11.2020


Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza,
iscriviti alla nostra newsletter.

\\ Articoli correlati

Digitronica.IT e i nuovi protocolli d’accesso: smart e user friendly

Digitronica.IT ha prontamente fornito risposte alle strutture aziendali di Security e...

FUJIFILM SX800: ecosistema per nuovi ambiti con importanti partnerships

FUJIFILM con SX800 ha rivoluzionato l’offerta di prodotti per la...

EEA MASTER: rilevatori da esterno

EEA, Electronic Equipments Antintrusion, azienda italiana leader del mercato nella produzione e...

Seguici Su

   

Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza, iscriviti alla nostra newsletter.