Home » News » Soluzioni

Sony e Connexxa per l’Ospedale Papa Giovanni XXIII

Sony e Connexxa per l’Ospedale Papa Giovanni XXIII

Il Papa Giovanni XXIII di Bergamo è il più grande tra gli ospedali lombardi e ha scelto di ricorrere agli encoder di Sony e al sofware eSurv di Connexxa per monitorare l’intera struttura.
Si tratta di un’azienda ospedaliera pubblica ad alta specializzazione e rilievo nazionale, che include tutte le specialità cliniche. La nuova struttura, attiva dal 15  dicembre 2012 dispone di oltre 1.000 posti letto, 36 sale operatorie, 250 ambulatori, 9.000 mq dedicati alla diagnostica e 4.000 mq all’Emergenza-Urgenza e può contare su un eliporto funzionante 24 ore su 24. L'Ospedale Papa Giovanni XXIII è centro di riferimento in Italia per trapianti d’organo e di tessuti adulti e pediatrico, centro accreditato per la diagnosi e la terapia di 97 malattie rare, unico Trauma Center pediatrico di riferimento per la Lombardia e Centro Antiveleni.

Nelle sette torri si concentrano gli ambulatori al piano terra, le degenze ai piani superiori e gli studi medici all’ultimo piano, suddivisi in un’ottica dipartimentale. La piastra centrale, collegata direttamente alle torri, ospita invece i servizi di diagnostica e di emergenza-urgenza: Pronto Soccorso, sale operatorie, area critica. Il Papa Giovanni XXIII è dotato di impianti e apparecchiature tecnologicamente avanzate non solo in ambito medico, ma anche nei servizi di supporto, con trasporti automatizzati, pasti personalizzati ordinati al letto del paziente e gestione delle divise con microchip. Servizi commerciali e di utilità generale e un parcheggio con 2.400 posti auto completano l’offerta della struttura.

Ogni giorno accedono all’Ospedale Papa Giovanni XXIII complessivamente 11.000 persone tra operatori sanitari, pazienti ambulatoriali, visitatori, fornitori ecc. Era quindi forte la necessità di garantire la massima sicurezza della nuova struttura ospedaliera in termini di tutela delle persone e degli spazi nelle ore diurne e di monitoraggio di ambulatori e uffici nelle ore notturne. L’esigenza era quella di individuare una soluzione di videosorveglianza che permettesse di visualizzare le immagini riprese dalle telecamere in tempo reale ovunque ci si trovi e che garantisse la continuità del servizio senza perdita delle immagini. Si evidenziava inoltre l’importanza di avere una soluzione che consentisse di ottimizzare gli investimenti già effettuati in questo ambito e che offrisse la massima flessibilità e la possibilità di espansione in qualsiasi momento.

La realizzazione

L’Azienda Ospedaliera Ospedale Papa Giovanni XXIII ha indetto una gara pubblica inerente l’impianto di videosorveglianza. La gara è stata vinta da Connexxa con la propria soluzione di videosorveglianza eSurv, per il monitoraggio dell’intera struttura. Sono stati quindi installati oltre 100 encoder di Sony per operare la migrazione verso IP di tutto il sistema di videosorveglianza analogico precedentemente installato.

Il software eSurv, interamente sviluppato dall’ azienda leader nello sviluppo di soluzioni software per la videosorveglianza intelligente Connexxa, è una soluzione di videosorveglianza intelligente estremamente innovativa. Accessibile da qualunque tipologia di PC, Mac e dispositivo mobile (tablet e smartphone) semplicemente attraverso un browser web, eSurv permette l’accesso da remoto, consentendo a più utenti autorizzati (quali ad esempio le forze dell’ordine) di visualizzare le immagini live e registrate, in qualsiasi momento e ovunque si trovino. Grazie ai suoi Smart Plug-in, potenti e precisi algoritmi di analisi video, eSurv è in grado, inoltre, di analizzare le immagini in maniera intelligente e autonoma, per rilevare azioni ed eventi potenzialmente pericolosi. Utilizzabile in ambienti cloud o con server fisici e virtualizzati, eSurv è modulare e scalabile, garantendo la possibilità di espandere con facilità e rapidità il sistema di videosorveglianza. eSurv è la soluzione ideale per enti pubblici ed aziende di qualunque dimensione, che necessitano di migliorare la sicurezza e la gestione del rischio.

Gli encoder Sony scelti fanno parte della serie SNT-EP e consentono anche a chi utilizza un sistema analogico di ottenere le immagini di qualità superiore normalmente associate alla tecnologia IP. Le esclusive tecnologie di Sony, VE (Visibility Enhancer) e XDNR (Execellent Dynamic Noise Reduction) ottimizzano la qualità visiva dei segnali originali permettendo contemporaneamente la conversione dei segnali video analogici in un flusso digitale utilizzabile su reti IP. Questa possibilità favorisce l'integrazione tra i sistemi e consente di semplificare e ridurre i costi del passaggio al digitale. L'accesso alla tecnologia IP è ulteriormente agevolato dall'ampia scelta di modelli a 1 e 4 canali e di stazioni in rack 1U e 3U che accettano configurazioni blade a 4 canali, oltre che dal fatto che tutti gli encoder supportano il doppio streaming dei formati video H.264/JPEG, H.264/MPEG-4 o MPEG-4/JPEG alla massima risoluzione.
Questi i prodotti: SNT-EP154, SNT-RS3U, SNT-RS1U4 e SNT-EP104.

Tutti i prodotti di Sony, come anche il software eSurv di Connexxa, sono conformi all’ONVIF (Open Network Video Interface Forum) che definisce un protocollo comune per lo scambio di informazioni tra i dispositivi video di rete e che comprende il riconoscimento automatico dei dispositivi e lo streaming di video.

I benefici

La collaborazione dei due partner Sony e Connexxa ha portato a individuare la soluzione che meglio potesse rispondere alle esigenze del cliente. La soluzione proposta offre un costo totale di proprietà e gestione del sistema di videosorveglianza inferiore rispetto a un sistema analogico, in quanto utilizza un’infrastruttura di rete già esistente. La continuità del servizio è assicurata senza necessità di intervento da parte del dipartimento IT in quanto le registrazioni vengono spostate da un server all’altro in caso di problemi hardware del server di registrazione. Questa caratteristica, insieme a policy altamente restrittive e alla massima scalabilità, rendono questa soluzione assolutamente semplice da gestire.

In qualità di leader per le soluzioni video di rete, Sony ha sfruttato le sue competenze per creare tecnologie avanzate per la videosorveglianza diventando punto di riferimento per il settore. Riconfermando il suo impegno per facilitare la transizione dal formato analogico alla tecnologia IP, Sony mette a disposizione dei clienti un’offerta di tecnologia ibrida, che consente agli utenti di integrare le unità analogiche e i dispositivi IP in modo trasparente. I prodotti Sony sono semplici e veloci da installare e offrono una flessibilità che consente di effettuare modifiche in base alle esigenze dei clienti. La robustezza e la comprovata affidabilità li rendono la scelta ideale per gli enti e le strutture pubbliche che operano scelte all’avanguardia, ma sono sempre più attente all’ottimizzazione degli investimenti.

Carlo Nicora, Direttore Generale, A.O. Papa Giovanni XXIII Bergamo, ha così commentato: “La nostra azienda ospedaliera mira da sempre a garantire la migliore cura possibile per ogni paziente, all’interno di un ambiente che sia confortevole e sicuro allo stesso tempo. Anche per questa ragione abbiamo deciso di indire una gara pubblica per un sistema di videosorveglianza che ci garantisse affidabilità e innovazione”.

la Redazione
 

Condividi questo articolo su:

RIVISTA

Scarica l’ultimo numero in versione PDF.



Fiere ed eventi

S NewsLetter

Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza.

Ho letto e compreso la vostra privacy policy.