Home » News » Attualità

Ambienti virtuali e cloud al sicuro con F-Secure

Ambienti virtuali e cloud al sicuro con F-Secure

Milano. F-Secure da alle aziende la possibilità di mettere al sicuro i propri ambienti virtuali e cloud, senza rinunciare alla combinazione di protezione avanzata e ottime performance. Security for Virtual and Cloud Environments è una nuova funzionalità che si aggiunge al già esistente F-Secure Client Security and Server Security, proposto attraverso rivenditori e MSP (managed service providers).

“Protezione e performance sono entrambe estremamente importanti,” spiega Miska Repo, Country Manager di F-Secure Italia. “Le aziende non dovrebbero rinunciare all’una o all’altra. Questo è il motivo per cui noi offriamo entrambe – la premiata protezione di F-Secure e performance eccellenti, per una grande user experience.”

La sfida della Virtualizzazione

L’esigenza di maggiore flessibilità, la necessità di risparmiare sui costi dell’hardware e l’efficienza operativa offerta dalla virtualizzazione, hanno fatto sì che il virtual computing sia diventato oggi il trend principale negli ambienti di business. Studi dimostrano che dal 50% al 75% di aziende medio-piccole stanno già usando server virtualizzati, e un numero maggiore pianifica di farlo nel prossimo futuro.

Nonostante l’uso diffuso di server e desktop virtuali, tuttavia la sicurezza per queste macchine non ha rappresentato una sfida finora. Le aziende hanno dovuto scegliere tra soluzioni di sicurezza progettate per ambienti fisici tradizionali e soluzioni agentless (senza agenti) basate sulla tecnologia specifica e proprietaria del vendor. Le soluzioni tradizionali, sebbene sicure, non sono ben ottimizzate per gli ambienti virtuali. D’altro canto, le soluzioni agentless sfruttano le vulnerabilità di sicurezza.

Il meglio di due mondi

F-Secure Security for Virtual and Cloud Environments protegge le macchine virtuali all’interno di cloud privati o pubblici. Fornisce un’analisi proattiva del comportamento e offre una protezione dagli exploit. Per ottimizzare le performance per ambienti virtuali, la scansione malware che richiede risorse intensive viene ‘scaricata’ su un server F-Secure dedicato per lo Scanning e la Reputation.

“La soluzione genera risparmi abilitando più workload virtuali con lo stesso hardware” spiega Miska Repo. “Permette anche alle aziende di spostare desktop virtuali o server da una piattaforma di virtualizzazione a un’altra, senza dover cambiare i prodotti di sicurezza.”

Copertura Multi-piattaforma

La soluzione può essere facilmente implementata in ambienti virtuali così come in ambienti misti o ibridi con differenti combinazioni di macchine virtuali e tradizionali. Essendo un hypervisor agnostico, supporta tutte le piattaforme di virtualizzazione più popolari, inclusi VMware, Citrix, e Microsoft Hyper-V. In aggiunta, tutte le parti della soluzione possono essere gestite centralmente con lo stesso strumento di gestione, Policy Manager.

la Redazione

 

Condividi questo articolo su:

RIVISTA

Scarica l’ultimo numero in versione PDF.



Fiere ed eventi

S NewsLetter

Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza.

Ho letto e compreso la vostra privacy policy.