Home » News » Attualità

ESI : innovazione e servizio al cliente, anche per il mercato italiano

ESI : innovazione e servizio al cliente

S News incontra Claude-Philippe Neri, CEO ESI.

ESI : European Systems Integration, fondata nel 1999 e con sede a Cannes, fornisce soluzioni software per Alarm & Remote Monitoring Stations, Elderly Care, Call Centers e Videosorveglianza.
Quali sono i punti di forza di ESI?

Direi che ESI ha sviluppato diversi punti di forza negli ultimi anni. In primo luogo, è necessario ricordare che noi rappresentiamo un grande team di dipendenti qualificati, tra i quali 18 ingegneri per l’R&D e 13 ingegneri per il supporto tecnico, installazioni e formazione.
Abbiamo posto i servizi al cliente e l’innovazione come nostre priorità, tra cui un servizio di assistenza 24/7 multilingue per i nostri clienti.
Inoltre, le nostre soluzioni innovative sono in costante evoluzione, fornendo una gamma completa di soluzioni per Alarm & Remote Monitoring Stations and Control Rooms.

Qual è la mission di ESI?
La nostra mission è di dotare i nostri clienti con le migliori e le più personalizzate soluzioni di alarm monitoring disponibili sul mercato.
Ecco perché ESI è focalizzata sull’integrazione e lo sviluppo del suo software, progettando interfacce di comunicazione del pannello e offrendo servizi di manutenzione e formazione per i clienti, per guidarli nel percorso tecnologico di Alarm & Video Monitoring.

ESI è presente in più o meno 27 Paesi e l’Italia è uno di questi. Cosa rappresenta il mercato italiano per la vostra azienda e perché?
Il mercato italiano per ESI come fornitore di software di monitoraggio, è un bel mercato, nuovo e in crescita a causa di modifiche nelle norme di sicurezza.
Prima delle modifiche normative, le stazioni di monitoraggio italiane erano piuttosto piccole e funzionavano sul concetto di base, così gli operatori delle stazioni di allarme contattavano  direttamente la polizia o le pattuglie.
Per ESI questo significava che il mercato italiano non era, economicamente, un mercato molto interessante a causa della grandezza e del livello innovativo delle nostre soluzioni.
Con le nuove norme, notiamo una concentrazione delle piccole stazioni di monitoraggio in quelli più importanti… Queste stazioni di monitoraggio, più grandi, hanno bisogno di  implementare le attrezzature con nuovi software di monitoraggio per sostituire la configurazione italiana già esistente. Ma come si troverà un equilibrio tra i costi di espansione ed un prezzo più basso richiesto dai clienti?
Questo è esattamente l’aspetto sul quale ESI vuole aiutare le stazioni di monitoraggio, perché è la nostra mission è equipaggiarle risparmiando sui loro costi.
Inoltre, l’Italia è anche uno dei mercati più vicini per noi. Con sede a Cannes, ESI è a meno di un’ora dal confine italiano.

Parlando di prodotti, quali sono le soluzioni che presentate sul mercato italiano?
La soluzione più importante per il mercato italiano è il nostro concetto di MV1: soluzione di video monitoraggio. MV1 rappresenta una piattaforma multimedia e multi-protocollo, che è compatibile con più di 100 protocolli. MV1 offre importanti miglioramenti per le stazioni di monitoraggio fornendo un’architettura client/server che invia il video sulla workstation di ogni operatore, con 72 display windows, comunicazione bidirezionale, gestione di reti diverse, una replica di tempo reale degli eventi, ecc.
ESI impone la professionalità della sua offerta di integrazione globale con una strategia di partnership che è stata implementata da tutti i partner di produzione.
Al giorno d’oggi rappresenta la compatibilità con 170 alarm receiving e più di 100 protocolli video.
La nostra strategia di partnership può dare al settore della sicurezza italiano una spinta ed offre una soluzione alla crescente domanda sul mercato della sicurezza.

Guardando avanti, può anticipare i prossimi passi, piani, strategie di ESI, sia nel mercato italiano che per quello internazionale?
Oggi ESI è provider di soluzioni di apparecchiature di monitoraggio leader in Europa.
Vogliamo rafforzare questa posizione aggiungendo l’Italia tra i nostri principali mercati. Abbiamo in programma anche di garantire alla clientela italiana un supporto, con una presenza locale tecnica.
Sul mercato europeo, vogliamo aumentare la nostra presenza in maniera significativa in Italia ed in Germania. Questi due mercati sono totalmente diversi. I prossimi passi saranno di penetrare nel mercato della sicurezza in America del Nord e del Sud.
A livello internazionale, stiamo creando la nostra presenza su alcuni mercati e rafforzandola su altri. Adattiamo la nostra strategia di marketing ad ogni Paese, curando la comunicazione su riviste e su siti Web. Nel 2014 la comunicazione sarà ancora più forte con la partecipazione a diverse fiere.

a cura di Monica Bertolo
 

Condividi questo articolo su:

RIVISTA

Scarica l’ultimo numero in versione PDF.



Fiere ed eventi

S NewsLetter

Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza.

Ho letto e compreso la vostra privacy policy.