Home » News » Attualità

Le soluzioni fotovoltaiche di Schuco Italia per la sede centrale di Globo

Le soluzioni fotovoltaiche di Schuco Italia per la sede centrale di Globo

La società abruzzese Cosmo srl si è rivolta ad Energy snc di Martinsicuro, Teramo, per la progettazione, la fornitura e l’installazione del tetto solare della propria sede centrale e polo logistico di Corropoli (TE), che serve tutti i punti vendita distribuiti sul territorio. Le tecnologie dell’impianto, pensate soprattutto per ottimizzare l’autoconsumo energetico della struttura, sono Schüco.

La nota catena di distribuzione nasce nel 1978 come punto vendita di calzature per affermarsi rapidamente anche nel settore abbigliamento, sport e prodotti di pelletteria e valigeria e diventare punto di riferimento per un’ampia fascia di consumatori italiani. Sinonimo di grande qualità a costi accessibili, l'azienda conta oggi circa 1.000 dipendenti, centocinquantamila metri quadrati di distribuzione e oltre 50 punti vendita capillarmente diffusi in ambito nazionale.

LA REALIZZAZIONE
“La principale necessità di Cosmo – spiega il Dott. Luigi Vincitorio, incaricato all’interno dell’azienda di seguire da vicino tutto l’iter esecutivo  – era quella di dotare la sede direzionale, una struttura dagli elevati consumi energetici, di un impianto di qualità e valore garantiti, capace di ottimizzare la gestione dell’energia soprattutto in ottica di autoconsumo e di risparmio e di assicurare prestazioni durature nel tempo. Inoltre, l’opportunità era quella di accedere agli incentivi del V conto energia, contando sulle tariffe del primo semestre 2013”.

La gestione del progetto è stata affidata a Energy snc (TE) che ha offerto un intervento completo, “chiavi in mano” comprendendo la progettazione, l’installazione fino alla consulenza per le pratiche burocratiche relative all’allaccio ed alla richiesta di incentivo.

“Considerate le richieste della committenza di soluzioni di particolare qualità – dichiara Fabio Buschi uno dei titolari di Energy – abbiamo proposto quelle di Schüco Italia, già nostro fornitore di fiducia, di cui riconosciamo l’esperienza, le condizioni di garanzia e la capacità di assicurare assistenza tecnica anche nel lungo periodo. Una scelta che si è rivelata vincente, visto il supporto che puntualmente ci è stato dato, sia nella selezione progettuale più adatta alla tipologia di installazione, sia nelle fasi di realizzazione, installazione e assistenza post vendita dell’impianto”.

Le dimensioni dell’impianto
L’impianto Globo di Corropoli è installato su di una copertura piana di circa 20mila metri quadrati.
Di potenza nominale di 750 Kwp, è stato interamente realizzato con 3.066 moduli fotovoltaici policristallini Schüco della serie MPE 245 PS60, caratterizzati da tolleranza di potenza esclusivamente positiva (0+5%) ad altissimo rendimento energetico, 7 inverter compatti centralizzati IPE 100 con 7 quadri di campo I-GAK 24, da 24 ingressi, mentre per il sistema di montaggio sono stati utilizzati i morsetti terminali e centrali OT- KH tipo 43.

I BENEFICI
La scelta di un unico fornitore per moduli, inverter e sottostrutture, di cui Schüco garantisce la durata, le prestazioni e la perfetta integrabilità,  assicura il funzionamento ottimale dell’impianto. “In questo caso – continua  Fabio Buschi – aver selezionato un unico interlocutore è stato utile anche per l’ottimizzazione dei tempi dell’intervento: la fase di progettazione del progetto Globo ha avuto inizio nel mese di ottobre 2012 per proseguire da novembre a metà febbraio 2013 con le attività di installazione e concludersi, nei tempi previsti, con l’allacciamento dell’impianto il 26 febbraio 2013, data che ha consentito a Cosmo di accedere e beneficiare degli  incentivi previsti dal V Conto Energia per il primo semestre dell’anno”.

Un consuntivo sulla resa effettiva dell’impianto è ancora prematuro – conclude Buschi –  ma abbiamo già registrato, nel periodo tra marzo e agosto di quest’anno, una diminuzione dei costi in bolletta di circa il 40%”.

Gli impianti fotovoltaici per le strutture industriali rappresentano oggi, anche con la chiusura dei conti energia, un mercato promettente. Grazie all’autoproduzione energetica infatti le aziende, soprattutto quelle particolarmente energivore, possono risparmiare notevolmente sulla bolletta rendendosi in buona parte indipendenti dall’acquisto di elettricità dalla rete.

la Redazione

Condividi questo articolo su:

RIVISTA

Scarica l’ultimo numero in versione PDF.



Fiere ed eventi

S NewsLetter

Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza.

Ho letto e compreso la vostra privacy policy.