Attualità // Scenari

Expo2015 : a Venezia i primi dati della ricerca

Condividi

Sono stati presentati a Venezia oggi, mercoledì 11 Febbraio, i primi dati della ricerca condotta nell'ambito della programmazione degli eventi ExpoGaming, dalla Scuola Etica&Sicurezza de L'Aquila, insieme a Galdus, Themis ed S News.
L'88% per cento del campione intervistato ritiene che l'Expo, con la sua visibilità mediatica mondiale, renda l'Italia un obiettivo sensibile dal punto di vista della sicurezza, anche se, per il 71%, il nostro Paese è abbastanza sicuro per i visitatori, essendo in grado di fronteggiare efficacemente gli eventuali attacchi.

La presentazione dei dati della ricerca sarà al centro, il prossimo 17 febbraio al padiglione Antares del Parco scientifico e tecnologico Vega di Marghera, di una tavola rotonda che offrirà occasione di confronto sui temi della reputazione etica e sicura di Expo 2015 e rilancerà l'indagine, che proseguirà fino al 30 aprile (quando le risultanze finali saranno nuovamente illustrate al Vega).

Tra gli altri dati significativi emersi dalla ricerca, che ha preso il via all'ExpoGaming svoltosi sul set televisivo di S News a Fiera Sicurezza2014 in novembre a Milano, (strutturata su due filoni una prima parte generale sull'Expo e una seconda destinata ai professionisti del settore della gestione dei rischi) e che ha visto finora 150 risposte riconsegnate da parte del migliaio di persone contattate, spicca il dato secondo il quale, anche se più del 70% desidera visitare l'esposizione, il 58% del campione si ritiene poco informato su Expo 2015.

“I mass media e gli scandali – commenta Paola Guerra Anfossi, direttore della Scuola Etica&Sicurezza de L'Aquila – hanno allontanato completamente la mente umana da quello che è il focus dell'Expo, visto che molti pensano ancora si tratti di una fiera commerciale, non capendone il momento educativo e di confronto culturale tra persone provenienti da tutto il mondo”.

Nel video che segue, Isabella Corradini, Presidente Centro Ricerche Themis illustra il sondaggio sulla percezione e sicurezza per Expo 2015.
“Uno degli aspetti peculiari del sondaggio – sottolinea Corradini - è che cerchiamo di identificare quali siano i rischi percepiti dalle persone e ne valutiamo anche la gestione, nell’ottica dell’immagine e della reputazione, considerata l’importanza di un evento quale Expo”.

Nel video l’intervista integrale di Monica Bertolo ad Isabella Corradini.

la Redazione


 

11.02.2015


Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza,
iscriviti alla nostra newsletter.

\\ Articoli correlati

Digitronica.IT e i nuovi protocolli d’accesso: smart e user friendly

Digitronica.IT ha prontamente fornito risposte alle strutture aziendali di Security e...

Cias Micro-Ray wins a new Award

Cias with Micro-Ray won the first prize in the Alarm & Detection category at 2019 Detektor...

FUJIFILM SX800: ecosistema per nuovi ambiti con importanti partnerships

FUJIFILM con SX800 ha rivoluzionato l’offerta di prodotti per la...

Seguici Su

   

Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza, iscriviti alla nostra newsletter.