Tecnologie e Servizi // Case Study

STT: Sistema Integrato di Videosorveglianza e Controllo Accessi

Condividi

STT, Integrating Technologies, presenta un case study di integrazione per edifici aperti al pubblico.

Tali edifici, siano essi ospedali, pronti soccorsi, municipi, enti privati o industrie che abbiano più stabili dislocati territorialmente, hanno l’esigenza di monitorare le aree di ingresso per rendere più sicuri gli ambienti e tutelare le persone che vi lavorano e risiedono.
STT ha progettato un sistema integrato di videosorveglianza e controllo accessi che consente il monitoraggio automatico H24 delle entrate ed uscite, previene eventuali attività di microcriminalità e, in caso di eventi criminosi, ne facilita la ricostruzione, incrementando l’efficacia investigativa delle Forze di Polizia.

LE CARATTERISTICHE DELLA SOLUZIONE INTEGRATA DI STT
Oltre all’impianto di videosorveglianza con telecamere e dome di ultima generazione, che permettono l’analisi selettiva delle riprese e il rilevamento degli eventi con segnalazione automatica in remoto, la soluzione si compone di un impianto di controllo accessi, di un software per la gestione degli ingressi remoti non presidiati e uno di sicurezza integrata con l’invio degli allarmi alle forze dell’ordine, di telecamere di lettura targhe, di sensori di prossimità e concentratori e di un sistema di citofonia.

Nel suo complesso la soluzione è stata progettata per essere compatibile ed interfacciabile con i database e le dotazioni hardware e software già eventualmente installati presso il Cliente, oltre che modulare e scalabile, vale a dire integrabile con nuove funzionalità e dispositivi.

LE FUNZIONALITÀ DELLA SOLUZIONE STT
La Soluzione STT consente di controllare e regolarizzare gli accessi all’area, rilevare gli eventi criminosi, ricostruirli tramite l’analisi delle immagini archiviate; registrare i transiti veicolari, tracciarli e monitorarli, effettuare l’analisi statistica dei flussi veicolari.

Si configura, quindi, sia come un ottimo strumento di guardian/reception da dove gli operatori di sicurezza possono gestire e controllare da remoto le richieste di accesso sia come un potente deterrente di atti vandalici perché, incrementando la sicurezza in tutti i punti di entrata, previene l’ingresso di malintenzionati, quindi di attività di microcriminalità.

FUNZIONAMENTO E PLUS TECNICI
Il sistema acquisisce, valida e monitora in tempo reale i transiti dei dipendenti, dei visitatori e dei veicoli ai varchi aziendali (porte, cancelli, tornelli, sbarre, etc.), perché interagisce con i  lettori di badge, i rilevatori biometrici, le telecamere e con qualsiasi dispositivo destinato alla sicurezza aziendale.

Ad ogni utente viene assegnata una logica di accesso in base all’identità e/o al dispositivo di autenticazione utilizzato, alle zone fisiche e alle fasce temporali autorizzate, in modo che il sistema riesca a gestire correttamente le policies d’ingresso. Lo stesso avviene per il target: il riconoscimento si basa sull’associazione tra la richiesta e l’anagrafica della persona/veicolo.

Qualora il Cliente fosse un Ospedale o un Centro Medico è possibile inserire come logica di accesso anche la prenotazione della prestazione medica: il paziente potrà inserire all’atto della prenotazione una targa che abbia i diritti di accesso automatico all’interno di uno specifico giorno e fascia oraria, oppure si integreranno le colonnine di accesso con lettori ottici capaci di autorizzare l’entrata, scansionando i fogli di prenotazione.

La soluzione interagisce in real time con le unità di controllo varco, verifica il target, le abilitazioni e conferma o meno il transito in base alle logiche definite. Non solo, identifica la presenza di persone/veicoli nelle varie zone, ne monitora gli spostamenti, fornisce una rappresentazione grafica in tempo reale, mostrando anche le aree di maggiore densità; aggiorna l’audit degli ingressi autorizzati e di quelli negati e, per la parte automezzi, tiene il conto dei posti liberi ed occupati.

Il controllo e la gestione degli ingressi remoti non presidiati, dislocati sul territorio oppure degli accessi al di fuori dell’orario in cui è assente l’operatore locale di sicurezza, avviene tramite un software dedicato che centralizza le funzionalità di reception in un’unica sala di controllo centrale, da dove gli operatori possono gestire da remoto le richieste.
Il sistema STT è sicuro ed affidabile, controlla sia l‘audio sia il video e consente la completa registrazione dell’evento. L’interazione dell’utente con l’impianto può essere verbale (attraverso il citofono IP), visiva (tramite telecamere statica) e/o attivata dalla lettura di un badge; il software automaticamente si collega al database aziendale e controlla i dati dell’utente e le relative policy d’ingresso, innescando così l’apertura o meno del varco.

la Redazione

Logo STT_Servizi Telematici Telefonici

21.11.2019


Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza,
iscriviti alla nostra newsletter.

\\ Articoli correlati

S News Forum ed S News Stories: quando gli Eventi diventano Digital

“Di necessità virtù”, recita un antico proverbio, e con spirito...

Malware Emotet: colpisce forte in Italia dopo mesi di assenza

Il Malware Emotet dopo un lungo periodo di inattività è in forte aumento,...

Axis: Radar di sicurezza di rete per una copertura ad ampio raggio

Axis Communications presenta AXIS D2110-VE Security Radar. LE CARATTERISTICHE DI AXIS...

Seguici Su

   

Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza, iscriviti alla nostra newsletter.