Home » News » Attualità

Gabriella Meroni alla presidenza dell’Associazione Componenti Elettronici

Gabriella Meroni alla presidenza dell'Associazione Componenti Elettronici

Milano. Gabriella Meroni, direttore amministrativo e finanziario di Omr Italia Spa, azienda leader nella produzione di circuiti stampati per l’industria elettronica, è stata nominata Presidente dell’Associazione Componenti Elettronici.

“Come titolare di una PMI che opera nel mondo della microelettronica – ha dichiarato Meroni – sono molto sensibile alle esigenze della piccola azienda nel nostro Paese. Durante il mio mandato di presidenza dell’Associazione Componenti Elettronici di ANIE cercherò di portare le problematiche di queste imprese all’attenzione di chi può operare per risolverle.  Ancora più in generale – ha proseguito – credo che per chi vuole mantenere le attività nel nostro Paese e in Europa vi siano molti aspetti critici: i costi dell’energia, dei cervelli, l’assoluta mancanza di una difesa della fornitura locale, solo per citarne alcuni. Tuttavia è mia intenzione valorizzare chi ha mantenuto la produzione all’interno dei confini nazionali perché queste aziende rappresentano un sostegno importante per il settore manifatturiero italiano specialmente in un settore pervasivo come la microelettronica.”

L’Associazione, aderente a Federazione Anie, rappresenta le aziende italiane produttrici di componenti attivi, passivi, elettromeccanici e di circuiti stampati.

Il comparto Componenti elettronici, nel corso del 2011, ha mostrato un netto ridimensionamento del ritmo di crescita sostenuto del fatturato totale che aveva sperimentato l’anno precedente. A fine 2011 il comparto era espressione di un fatturato totale vicino ai 5 miliardi di euro, in crescita del 1,5% rispetto all’anno precedente (+30% la corrispondente variazione nel 2010). La componentistica elettronica aveva evidenziato una elevata dinamicità nella prima fase di uscita dalla crisi, nel momento in cui la domanda globale aveva registrato un deciso e repentino riavvio. Nel corso del 2011 si è assistito a un progressivo rallentamento e nella seconda parte del 2011 e a inizio 2012 il peggioramento del quadro congiunturale nei mercati di riferimento ha continuato a riflettersi negativamente sulla domanda espressa dai principali settori clienti a valle.


la Redazione

Condividi questo articolo su:

RIVISTA

Scarica l’ultimo numero in versione PDF.



Fiere ed eventi

S NewsLetter

Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza.

Ho letto e compreso la vostra privacy policy.