Politec: NAT SLIM WS

Politec: NAT SLIM WS, sensore a tenda a basso assorbimento

di Redazione - 25 Luglio 2019
Via Adda, 66/68
20882 - Bellusco (MB)
Tel.: 039 6883019
Fax: 039 6200471
Email: info@politecsrl.it
www.politecsrl.it
Politec annuncia che arriva nella famiglia dei sensori NAT lo SLIM WS.

Come per tutti i prodotti marchiati dall’azienda brianzola, il 100% dei prodotti risulta essere progettato, sviluppato e assemblato in Italia con un collaudo totale di tutte le schede e parti meccaniche.

La famiglia NAT comprende, per il momento, tre sensori: NAT, NAT WS e NAT SLIM WS. NAT e NAT WS sono sensori a tenda con infrarosso e microonda con range fino a 12m. Il NAT SLIM WS invece è un doppio PIR per finestre, porte e portoni fino a 4m di altezza.

I sensori in questione sono tutti IP65 e sono conformi alle restrittive norme europee EN50131.

Il sensore NAT Slim a tenda è stato progettato per l’uso in esterno per la protezione di finestre, porte vetrate ma anche di portoni industriali e, grazie all’esclusiva tecnologia, i falsi allarmi sono sensibilmente ridotti.

NAT SLIM WS è un sensore a raggi infrarossi passivi wireless, in grado di creare una barriera di protezione “a tenda”, utile per porte e finestre o ovunque sia necessario rilevare un movimento che avviene lungo un’unica direzione. Date le sue prestazioni trova il suo collocamento tanto in ambito industriale, che in quello residenziale.
Sensore wireless caratterizzato da una facile e veloce installazione, è compatibile con tutti i TX radio universali inseribili nell’alloggio interno.

È un sensore molto flessibile, che può essere aggiunto in qualsiasi momento, semplicemente intervenendo una sola volta sulle impostazioni.
Sensore perimetrale esterno molto affidabile, perché totalmente indipendente dalla rete elettrica ed è costantemente monitorato dal sistema centrale. Questo lo rende anche più sicuro rispetto ai collegamenti via cavo.
Il Nat Slim permette una collocazione sia in interno che all’esterno: nei giardini, sulle terrazze e simili, anche in presenza di animali, in quanto il sensore è stato concepito per distinguere il movimento di un animale domestico da quello di un essere umano.

Condividi questa tecnologia su:
Politec \\ Tecnologie

RIVISTA

Scarica l’ultimo numero in versione PDF.

S NewsLetter

Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza.

Ho letto e compreso la vostra privacy policy.