Home » News » Attualità

Victoria Investigazioni & Sicurezza: l’investigazione nell’ambito privato

Victoria Investigazioni & Sicurezza: l’investigazione nell’ambito privato

S News incontra Mauro Matteotti, Amministratore Victoria Investigazioni & Sicurezza.

Signor Matteotti, l’investigazione nell’ambito privato: vizi e virtù…
Abbiamo, da sempre, convenzionalmente, associato l’investigatore privato, all’infedeltà coniugale.
Molte attività, tuttora, vengono svolte al fine di verificare esattamente il fedifrago.
Attività spesso “viziate” dagli stessi attori, che prima di rivolgersi a noi, professionisti,  cercano di risolvere da soli i loro casi. Niente di più sbagliato. Queste  libere iniziative svolte, a volte, con l’amica/o del cuore, o con qualche ex appartenente alle Forze dell’Ordine, creano sempre gravi disservizi ed intralciano spesso, il buon lavoro che noi investigatori Professionisti, titolari di Licenza, potremmo espletare.
L’attività è soprattutto posta in essere per far valere in giudizio la prova del tradimento, la colpa.
Con queste prove raccolte, chi dovrà giudicare potrà  definire serenamente ed obiettivamente una  sentenza, suffragata da prove certe, perché acquisite regolarmente da professionisti che hanno titolo per farlo e, nel rispetto della privacy, d.lgs. 196/03.
Una decisione importante per la vita di una donna o uomo, per i loro figli che, se minori di anni 16, verranno affidati  alla madre o al padre, o in forma condivisa, mentre se hanno più di 16 anni, potranno scegliere con chi stare.
Potranno essere fatte delle scelte condivise ancor prima di giungere in giudizio, al fine di rendere più semplici le decisioni del giudice.
Spesso, quando viene meno l’unità familiare, i figli subiscono gravi e/o importanti traumi.
Instabilità, disorientamento, inappetenza e molte altre conseguenze sono riscontrate nei nostri casi.
Noi offriamo tutti i servizi, da quello di osservazione statica che dinamica, al fine di osservare i ragazzi, quando sono fuori di casa, ai giardinetti, piuttosto che in discoteca,  cosa fanno, come si comportano, chi frequentano, se approcciano realtà pericolose.

Prima di dedicarsi alle investigazioni lei era Luogotenente della Guardia di Finanza e si occupava di antidroga, corretto?
Corretto. Sono stato Luogotenente della Guardia di Finanza e sono stato in forza, per molti anni, al Gruppo Operativo Antidroga del Nucleo Regionale di Polizia Tributaria di Venezia.
Ero uno specialista in questo particolare settore d’attività.
Posso sicuramente dire che il mondo dell’antidroga e della droga sono stati il mio campo di battaglia per più di vent’anni, a partire dal consumatore e piccolo spacciatore di piazza a quello, sicuramente più complesso, del traffico internazionale, con Organismi e Corpi di Polizia degli Stati Uniti D’America, della Svizzera, del Belgio e di altri Paesi.
Operazioni anche complesse e delicate che mi hanno visto operare in più occasioni anche nella veste di “Under Cover” e che mi hanno fregiato di circa una  quarantina di  Riconoscimenti, Note di Apprezzamento, Lettere di Merito, Encomi dalla Guardia di Finanza, dalla Procura della Repubblica e dagli Organismi stranieri soprarichiamati. Non ultima solo per enunciazione  una Nota di Apprezzamento Personale a firma del Presidente degli Stati Uniti d’America, Emerito S.E. Bill Clinton.

Tornando alle investigazioni… per quanto riguarda i controlli ai personal computers?
Operiamo anche gli accertamenti ed i controlli forensi sui personal computer in uso ai figli. Con chi chattano, cosa guardano, con chi si interfacciano.
Un’attività investigativa e di intelligence informatica.
Ma oltre ai figli sicuramente meritano una particolare attenzione le persone alle quali, all’interno delle mura di casa,  affidiamo i nostri figli (baby sitter) o i nostri genitori (badanti).
Quasi sempre questi collaboratori sono persone eccezionali, valide a tenere sicuri e saldi i nostri cari. Ma, purtroppo, non è sempre così…
Ecco che l’intervento professionale dell’investigatore può risolvere molti problemi.

E per quanto riguarda il corso di Intelligence, Investigation and Security Manager che anticipava nella precedente intervista?
Il corso di Intelligence, Investigation and Security Manager, come anticipato nella precedente pubblicazione, è in fase di presentazione a cura della Scuola Internazionale di Etica  e Sicurezza de L’Aquila e si terrà nell’entroterra veneziano.

a cura di Linda R. Spiller


 

Condividi questo articolo su:

RIVISTA

Scarica l’ultimo numero in versione PDF.



Fiere ed eventi

S NewsLetter

Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza.

Ho letto e compreso la vostra privacy policy.