Home » News » Attualità

Vigilanza Privata: gli aggiornamenti del rinnovo del CCNL

Vigilanza Privata: gli aggiornamenti del rinnovo del CCNL

Roma. In attesa della prossima seduta plenaria del 7 giugno, informiamo su quanto avvenuto durante l'ultimo incontro, svoltosi il 16 maggio scorso, relativo al rinnovo del CCNL della Vigilanza Privata. Come informa ASSIV, alla presenza dei rappresentanti territoriali, le OO.SS. hanno evidenziato le rispettive priorità.

 

Gli argomenti principali intorno ai quali costruire l’impianto del nuovo CCNL, secondo la rappresentante della FILCAMS-CGIL, sono da individuare nel cambio di appalto, nella classificazione, nell’orario di lavoro e nella “zona grigia”, attribuendo particolare valenza alla classificazione e alla “zona grigia”.

 

Dopo aver posto l’attenzione sulla composizione del tavolo negoziale, il rappresentante della UILTuCS-UIL ha evidenziato l’importanza di ragionare sulla collocazione del portierato. Inoltre, il rappresentante della UILTuCS-UIL, riguardo la classificazione, ha proposto la costituzione di una commissione ad hoc che sviluppi e riveda l’articolato nella parte relativa al livello d’ingresso. L’attenzione è stata posta anche sul recepimento dello strumento dell’apprendistato così come previsto dalla recente normativa in materia che attribuisce alle parti sociali la disciplina del contratto di apprendistato attraverso appositi accordi ovvero ai CCNL.

 

È stato ricordato dal rappresentante della FISASCAT-CISL l’obiettivo che il tavolo si è dato sin dall’inizio delle trattative, e cioè l’individuazione di un nuovo impianto contrattuale, moderno e di prospettiva, che possa rispondere ai cambiamenti e alle nuove esigenze del comparto. Sotto questo aspetto sono state evidenziate le bozze di testo sul cambio di appalto e sulla classificazione. Sulla classificazione è stato sottolineato il lavoro di semplificazione e modernizzazione che è stato fatto, attraverso l’abolizione della classificazione “paramilitare” e l’adozione di una classificazione che tiene conto delle novità introdotte con il D.M. n. 269, in merito ai servizi costituenti attività di vigilanza privata. Su questo argomento, anche secondo la FISASCAT-CISL, il confronto deve proseguire sul livello d’ingresso.

 

Infine, le parti datoriali, ASSIV/Confindustria e Cooperazione, hanno ribadito i contenuti del protocollo d’impegni consegnato alle OO.SS. in occasione del tavolo del 19 gennaio scorso, e ribadito la centralità della vigilanza privata nell’impianto del futuro CCNL.


la Redazione

Condividi questo articolo su:

RIVISTA

Scarica l’ultimo numero in versione PDF.



Fiere ed eventi

S NewsLetter

Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza.

Ho letto e compreso la vostra privacy policy.