Home » News » Attualità

Inim, Morelli: novità UNI 9795, evoluzione normativa e tecnologica

Stefano Morelli Inim Focus Tour UNI 9795

Le novità della UNI 9795 sono state al centro della relazione tecnico-normativa di Stefano Morelli, Fire Product Specialist Inim, al Focus Tour tappa di Cagliari, l’evento normativo itinerante sull’alta formazione antincendio, che vede l’ingegner Piergiacomo Cancelliere, Primo Dirigente Corpo Nazionale VVF, relatore d’eccezione.

Ma non solo di normativa parla Morelli nell’intervista, dal momento che anticipa anche quella che sarà l’evoluzione tecnologica sul fronte antincendio.

La UNI 9795 rappresenta la norma tecnica fondamentale per la progettazione degli impianti antincendio. Perché?

La UNI 9795 rappresenta la norma tecnica principale per la progettazione di sistemi rivelazione incendi perché – sottolinea Morelli – è assunta dal Codice di Prevenzione come la regola dell’arte. È una norma che è stata emanata nel dicembre del 2021, quindi pochi mesi fa. Sta riscuotendo parecchio interesse, anche perché ci sono diversi nuovi punti di introduzione, come ad esempio i diversi criteri per l’installazione di alcuni rivelatori puntiformi, l’introduzione dei TR che sono usciti tra l’edizione del 2013 e del 2022.

Si tratta di una serie di novità introdotte che suscitano molto interesse, e quindi il progettista è molto molto attento alla formazione normativa, per avere un quadro sempre aggiornato delle norme che stanno uscendo.

Molte infatti le interazioni con i partecipanti al seminario. Quali gli argomenti che hanno suscitato maggiore interesse nei progettisti?

L’elemento principale che ha suscitato maggiore interesse è stata la parte in cui la norma ha inglobato il TR 11607, che riguarda la parte degli avvisatori ottici acustici. C’è stato molto interesse da parte dei progettisti soprattutto nel corretto dimensionamento sia della parte ottica che della parte acustica, con molte domande sui livelli dei dB, sulla SPL e quant’altro.

A suo avviso quali potranno essere ulteriori evoluzioni della norma?

L’uscita di una piccola revisione che va a colmare dei piccoli errori che ci sono stati nella stesura della norma stessa. Per quanto riguarda l’evoluzione, vediamo come il mercato sta recependo questa norma. Comunque, le norme sono sempre figlie dell’evoluzione tecnica e tecnologica dei prodotti: arrivano dopo, però arrivano, e quindi aspettiamo il mercato che produrrà nuove tecnologie. Una delle cose più interessanti che si stanno vedendo in questo momento sono le telecamere termografiche, che, anche se ancora non hanno una norma UNI di riferimento, hanno però una ISO di riferimento, e molti progettisti le stanno utilizzando per andare a colmare alcune lacune che possono avere le tecnologie attuali.

Inim in questo è sicuramente tra le protagoniste.

Sì, assolutamente. Stiamo già analizzando gli aspetti tecnologici per cercare di essere sempre un passo avanti nel mercato e proporre soluzioni tecnologicamente innovative, rispettando sempre quelli che sono i dettami delle norme e delle leggi vigenti.

Nel servizio video S News Stories che segue, tutti i contenuti sviluppati nel corso dell’intervista a Morelli.

Buona visione!

Condividi questo articolo su:

RIVISTA

Scarica l’ultimo numero in versione PDF.



Fiere ed eventi

S NewsLetter

Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza.

Ho letto e compreso la vostra privacy policy.