Home » News » Attualità

Dahua: la Cultura dell’Innovazione

Dahua: la Cultura dell’Innovazione

Dahua Technology Italy è la protagonista della Cover Story del numero 48 di S News.

Decisamente poliedrica l’intervista a Pasquale Totaro, Managing Director Dahua Technology Italy, che S News incontra.

Totaro, con il suo inconfondibile brio e la sua tenacia, parla con la massima trasparenza e franchezza, sia quando spiega il Work in Progress da parte dell’azienda nel “dotarsi degli strumenti adeguati”, sia quando presenta gli ambiziosi obiettivi di Dahua Technology Italy ed illustra con motivato orgoglio il fiore all’occhiello di Dahua: la Partnership Tecnologica con i Musei Vaticani.

Buona lettura!


DAHUA: LA CULTURA DELL’INNOVAZIONE. INNOVARE PER CRESCERE

Signor Totaro, molti i progetti che state portando avanti in questo periodo, dalla Dahua High School, al Tour Dahua Solution Day, agli incontri con i Security Managers con AI Vs GDPR, che riscuotono grandi consensi. Nel contempo avete anche implementato dei processi gestionali che vi hanno dato … filo da torcere… Esatto?
A volte capita che, per lavorare meglio, si debba rallentare per riorganizzarsi, soprattutto quando si fa parte di una grande famiglia.
Come recita una delle nostre ultime pagine pubblicitarie, anche le auto da corsa più performanti a un certo punto devono fermarsi per una messa a punto in modo da tornare a ruggire sull’asfalto al massimo della potenza. Per far sì che questo accada ci vuole il contributo di tecnici, ingegneri, collaudatori e piloti, insomma dell’intero team che coopera senza sosta, focalizzato sull’obiettivo.

La stessa cosa vale per le aziende. Per evolversi, la comunicazione dei dati in un gruppo multinazionale come il nostro è importante, anzi: è essenziale. Prima però bisogna dotarsi degli strumenti adeguati, sia a livello tecnico che a livello infrastrutturale. Tale processo comporta evidenti disservizi, che creano rallentamenti nei flussi di lavoro, amplificati dalla nostra stessa continua crescita.

Essendo la nostra clientela abituata a standards di un certo tipo, il risultato è stato ancora più eclatante. Questo avviene con il nostro mercato, che è prevalentemente tecnico e quindi, prima di affrontarlo, bisogna creare la giusta soluzione, il corretto network, e, soprattutto, chi lo sappia sfruttare al meglio in tutte le sue sfumature e sfaccettature.

Quale dunque il messaggio?
Fermarsi per ripartire più velocemente e meglio: questo è il messaggio.
Dopotutto, per spiegare la nostra situazione, è già stata coniata una famosa frase che recita, “SCUSATECI, STIAMO LAVORANDO ANCHE PER VOI: WORK IN PROGRESS”. E, se me lo chiedete, sono pronto a scusarmi con ognuno dei nostri clienti, perché chiedere scusa è anche la miglior forma di rispetto.          

Quali quindi i prossimi steps?
Innanzitutto riprendere il terreno perduto, per proseguire il nostro cammino, che è quello di diventare i leader qualitativi e strategici, cosa che il mercato ci ha riconosciuto negli ultimi 2 anni.
La strategia per puntare sempre più in alto parte proprio da qui, una struttura comune e condivisa con la casa madre che ci consenta di esprimere al meglio la totale verticalità della nostra proposta: dai prodotti Imou dedicati al mercato consumer fino agli impianti su vasta scala degli end-users più esigenti. La missione è creare vera sicurezza in ogni contesto e in ogni momento, ponendo ciascuno di noi nella condizione migliore di poter vivere in una società serena e intelligente.

In che modo pensate di raggiungere un tale ambizioso obiettivo?
Abbiamo allestito un Team Project che copre capillarmente il territorio per ampliare il raggio dei nostri targets approcciando nuovi utenti finali, a cui fornire anche le nostre soluzioni high-end più innovative. Dahua non significa solo TVCC a prezzi competitivi ma è sinonimo di ricerca tecnologica all’avanguardia, anche su linee di prodotto che esulano dalla videosorveglianza in senso stretto, come digital signage, controllo accessi e videocitofonia.
Riteniamo fondamentale creare la Cultura dell’Innovazione: l’offerta deve essere supportata dalla competenza. Infatti stiamo dedicando molte risorse all’organizzazione di eventi e corsi per mostrare la galassia Dahua nella sua completezza.

Che cosa intende nello specifico?
Rimanere al passo di un universo in continua espansione come il nostro presuppone che le novità siano presentate e spiegate in modo chiaro e diffuso: gli eventi “AI vs GDPR” e “Telecamere negli asili e nelle case di riposo” approfondiscono tematiche particolarmente attuali e spinose, cercando di mettere in luce i punti oscuri delle normative – grazie anche al parere di relatori qualificati – e mostrare gli strumenti che Dahua mette a disposizione per potersi uniformare, beneficiando di funzioni all’avanguardia.

Nella stessa ottica sono stati studiati i corsi formativi per gli installatori dell’ormai famosa Dahua High School, i WTD per lo staff tecnico della nostra rete distributiva e i Dahua Solution Day – la “Smart Building Edition” partirà a brevissimo – coinvolgendo direttamente e attivamente tutti i professionisti della sicurezza: noi vogliamo creare Cultura dell’Innovazione.
Ciò significa far conoscere le nostre soluzioni, anche quelle di alta fascia, così che possano essere offerte e gestite correttamente, venendo incontro alle specifiche esigenze dell’utenza.

La partnership tecnologica con i Musei Vaticani ne è un esempio?
Proprio così. L’accordo di partnership quinquennale con i Musei Vaticani rappresenta l’occasione di allestire un laboratorio, dove testare in sinergia con il loro personale le tecnologie di ultima generazione per poterle evolvere sul campo, in un contesto caratterizzato da enormi aspettative dov’è necessaria la massima efficienza.

Grande impegno per il Dipartimento Ricerca & Sviluppo di Dahua, quindi?
Sicuramente, ed è stato proprio questo il messaggio che il nostro Presidente, Mr. Fu Liquan, Presidente di Zhejiang Dahua Technology, ha portato all’incontro istituzionale che si è tenuto in Vaticano, quando ha detto che in Dahua il 50% dei nostri dipendenti, che nel totale solo oltre 16.000, sono ingegneri che ricercano e sviluppano le nuove soluzioni nel Dipartimento R&D, perché il fine della nostra azienda è la sicurezza della società. Mr Fu, come noi tutti, è molto orgoglioso di questa Partnership Tecnologica con lo Stato del Vaticano.

Che per voi rappresenta…
Un fiore all’occhiello. Con questa partnership e con il laboratorio che ne deriva potremo dimostrare come sappiamo far convergere Security & Safety, l’Analisi del Rischio e le valutazioni di Business Continuity, nonché la convergenza verso un’Unica Piattaforma multitecnologica e multisinergica, nell’ottica dei big data, delle analisi predittive e quanto nei prossimi mesi ed anni uscirà dall’R&D di Dahua.
Ecco perché, sempre all’incontro istituzionale in Vaticano, David Shen, Regional Director of Dahua Western Europe, ha detto che Dahua desidera dare al Vaticano un museo “vivo”, dove la tecnologia non sia invasiva né complessa, ma solo di supporto e migliorativa per le attività e le persone, proprio come desidera il Santo Padre.

Bella sfida, Signor Totaro!
Che è esattamente quello che cerchiamo per crescere e migliorarci.
Da questa partnership, che vede da un lato la nostra capacità di trovare soluzioni complete e dall’altro l’abilità gestionale in campo museale del Vaticano, nasceranno le best practices che faranno scuola, in altri Musei ed in altri Stati.
Il fatto poi che il nostro Presidente sia venuto in Vaticano di persona, ha un grande significato: fa capire il valore umano, oltre che quello tecnologico, del progetto. E tale aspetto è essenziale, perché per raggiungere un risultato eccellente serve una squadra eccellente, fatta di soluzioni ma soprattutto fatta di persone. Con questa partnership abbiamo unito due culture: quella del Vaticano e quella della Cina.

Non c’è sviluppo senza cultura e non c’è crescita senza innovazione…
Esatto. Dahua vuole sviluppare e diffondere la Cultura dell’Innovazione, vuole Innovare per Crescere.

di Monica Bertolo
 

Dahua Technology - Totaro-Mr. Fu-Shen
 

Dahua Technology - Mr. Fu Musei Vaticani

Nelle foto: Mr. Fu con le delegazioni Dahua Cina, Europa ed Italia, durante la visita in Vaticano
 

Dahua Technology - partner tecnologico Musei Vaticani

Condividi questo articolo su:

RIVISTA

Scarica l’ultimo numero in versione PDF.



Fiere ed eventi

S NewsLetter

Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza.

Ho letto e compreso la vostra privacy policy.